Italia, si abbassa l’età media: la linea verde di Mancini

La Nazionale cerca il pass per i prossimi Europei stasera contro la Grecia a Roma. Intanto il ct Mancini continua la politica dei giovani 

Sandro Tonali (Getty Images)
Sandro Tonali (Getty Images)

Un successo questa sera contro la Grecia metterebbe al sicuro la qualificazione dell’Italia per gli Europei del 2020. In qualche modo si allontanerebbero i fantasmi della mancata partecipazione a Russia 2018 e di fatto si volterebbe definitivamente pagina. Nel caso in cui la Nazionale vincesse Mancini centrerebbe l’obiettivo co tre turni d’anticipo e avrebbe la possibilità di continuare il processo legato al cambio generazionale, con l’inserimento di altri giovani, a testimonianza di quello che la FIGC chiama Risorgimento del calcio italiano, da qui l’idea di indossare la maglia verde. Oltre a quelli che ormai fanno parte stabilmente della Nazionale maggiore, il ct potrebbe dare spazio ad altri. Uno su tutti è Tonali. Il 19enne centrocampista del Brescia, finito nel mirino di diverse big, ha iniziato nel migliore dei modi il suo primo anno anno di Serie A e dopo la gara con l’Irlanda ha lasciato la Under 21 per aggregarsi a Bonucci e compagni: martedì contro il Liechhtenstein potrebbe debuttare tra “grandi”. Non ci sarà invece per squalifica Kean, anche lui classe 2000.

Per tutte le ultime notizie sul calciomercato CLICCA QUI!

Italia: Castrovilli, Orsolini e Pinamonti osservati speciali di Mancini

Il centrocampista della Fiorentina, 22 anni, è esploso in modo importante in questo inizio di stagione. Castrovilli è un mix di tecnica e dinamismo, da tempo seguito dal ct, contro la Juventus è stato il migliore in campo bloccando Pjanic e inserendosi più di qualche volta  in zona gol. Un altro ragazzo classe ’97 è  Orsolini, esterno destro del Bologna con spiccate doti tecniche, ormai imprescindibile per lo scacchiere tattico di Mihajlovic. Nell’agenda di Mancini, tra gli altri, c’è anche il nome di Pinamonti. Il 20enne centravanti del Genoa, in prestito dall’Inter, è stato tra i protagonisti del Mondiale Under 20 dello scorso giugno. La media d’età della Nazionale si è abbassata a 26,3 anni. Del resto anche questa sera contro la Grecia saranno titolari Barella e Chiesa, entrambi classe ’97.

Q.G.