Calciomercato Inter, dubbi su Sanchez: due possibilità per il futuro

Il cileno dell’Inter Sanchez non ha fin qui impressionato. L’attaccante dovrà convincere Conte del suo valore per un motivo preciso

Inter Sanchez
Alexis Sanchez (Getty Images)

Arrivato in estate dal Manchester United ed accolto con grande entusiasmo dai tifosi dell’Inter, Alexis Sanchez non ha fin qui mostrato tutte le sue abilità. Il calciatore cileno è uno dei grandi colpi del calciomercato estivo nerazzurro, una richiesta di Antonio Conte accontentata dalla società. Il ragazzo, però, non ha affatto convinto nelle sue prestazioni di inizio stagione, nonostante siano già arrivati, in 4 presenze totali tra campionato e Champions League, 1 gol ed 1 assist. Il doppio giallo rimediato contro la Sampdoria, partita nella quale ha messo a segno il suo primo gol dal ritorno in Serie A, lo ha costretto a saltare il derby d’Italia. Tornerà in campo contro nella ripresa del campionato contro il Sassuolo in Emilia, match nel quale non dovrà deludere le aspettative del tecnico salentino e della sua tifoseria.

Per tutte le ultime notizie sul mercato del Milan CLICCA QUI!

Inter Sanchez, futuro nerazzurro in un solo caso

Ci si aspetta infatti una svolta dal trentenne ex Barcellona e Arsenal, prelevato dal Manchester United soltanto in prestito secco. Se l’obiettivo di Sanchez è quello di trovare un posto stabile nel club milanese, però, le premesse non sono per il momento delle migliori. Le ipotesi per il futuro che si aprono sono così due e dipendono entrambe dall’andamento dell’attaccante per il resto della stagione.

LEGGI ANCHE —> Calciomercato Milan, il Barcellona vuole un rossonero: gli scenari

Se il numero 7 nerazzurro continuerà tra alti e bassi, allora il rientro a Manchester sarà amaro. Se invece dovesse arrivare una svolta da parte sua, allora il club interista potrebbe pensare di presentare un’offerta ufficiale al club inglese per strappare definitivamente il talentuoso calciatore dalla Premier. Molto dipenderà, in termini economici, anche dalla posizione finale in classifica dell’Inter e dal percorso fatto in Champions.

M.D.A.