Calciomercato Juventus, Pjaca in uscita: le possibili destinazioni

Non c’è spazio per l’ala della Juventus Pjaca con Sarri. Il calciatore è in attesa di una nuova sistemazione: il suo futuro ancora in Italia?

Juventus Pjaca
Marko Pjaca (Getty Images)

Con una stagione ben avviata, buone risposte in arrivo per Sarri dal punto di vista del calcio giocato ed il primato della classifica di Serie A, ottenuto grazie alla vittoria del Derby d’Italia, per la Juventus non resta che lavorare, in queste settimane, al calciomercato in uscita. Da piazzare, tra gli esuberi, c’è Marko Pjaca. Il calciatore, il cui agente prometteva potesse diventare una stella alla Cristiano Ronaldo, non ha mai avuto modo di mostrare tutto il proprio talento in maglia bianconera, costretto anche a lunghi e continui stop per via di numerosi infortuni. Il suo posto in bianconero non sembra destinato a restare a lungo e così la dirigenza potrebbe a valutare nuove strade da percorrere per il croato. Sono diverse le ipotesi in Serie A.

LEGGI ANCHE —> Calciomercato Roma, il punto sui rinnovi: futuro incerto per due pilastri

Juventus Pjaca, le possibili squadre: c’è anche il Milan

Prima su tutte, probabilmente, il Genoa. La squadra ligure aveva cercato e corteggiato il calciatore a lungo in estate. A gennaio, con la formula di un prestito con diritto di riscatto, potrebbe tornare alla carica per strappare un colpo importante per il resto del campionato. Altra possibile squadra in corsa per l’ala ventiquattrenne potrebbe essere ancora a Genova, sponda Sampdoria. I blucerchiati cercano uomini di rilievo per rialzarsi da un campionato iniziato nel peggiore dei modi.

Per tutte le ultime notizie di calciomercato CLICCA QUI!

Da non sottovalutare l’ipotesi Sassuolo, visti i buoni rapporti che intercorrono tra bianconeri e neroverdi. Non tramonta, infine, la possibilità di vedere Pjaca al Milan, che con il nuovo allenatore Pioli potrebbe aver bisogno di uomini fidati sulle corsie esterne (il tecnico lo ha già allenato alla Fiorentina). Insomma, per l’ex Shalke potrebbe esserci ancora una promettente futuro in Italia.

M.D.A.