Juventus, Rugani: dal possibile riscatto con Sarri alla cessione

Daniele Rugani sta per lasciare la Juventus. Malgrado l’arrivo del suo mentore Sarri, il difensore è sul piede di partenza

Daniele Rugani Juventus (Getty Images)
Daniele Rugani Juventus (Getty Images)

Daniele Rugani potrebbe chiudere il suo rapporto con la Juventus.  Il bilancio del quadriennio parla di 87 presenze e 7 reti. Con Allegri il difensore è stato impiegato solo in casi di estrema necessità. Qualche volta con risultati positivi, spesso convincendo poco.  Del resto non dovrebbe essere facile ritagliarsi uno spazio quando davanti hai tre centrali come Barzagli, Bonucci e Chiellini, praticamente il top in quel ruolo. Nella passata stagione fu promosso nell’andata dei quarti di finale di Champions League contro l’Ajax  ad Amsterdam, quando sostituì il capitano della Vecchia Signora. Al ritorno naufragò insieme a tutta la barca bianconera, colpevole insieme a Bonucci in occasione del colpo di testa di de Ligt, che condannò i bianconeri all’eliminazione. Le sue qualità tecniche sono indiscutibili, ma quello che si rimprovera al 24enne nato a Lucca è la mancanza di personalità. Requisito indispensabile quando giochi in una squadra come la Juventus.

Per tutte le notizie più importanti di giornata CLICCA QUI!

Juventus, Rugani tra le cessioni malgrado l’arrivo di Sarri in bianconero

Quando il club bianconero ha ingaggiato l’ex tecnico del Chelsea, tutti hanno pensato ad una svolta per la carriera del centrale toscano. Proprio Sarri, che lo voleva anche al Napoli, è stato il suo mentore, facendolo esordire in Serie A con la maglia dell’Empoli nel 2014, all’età di 20 anni. L’arrivo alla Continassa del ventunenne Demiral dal Sassuolo, ha fatto scivolare al quinto ed ultimo posto nelle gerarchie dei centrali Rugani, finito inevitabilmente sul mercato. Situazione che di fatto ha sancito il fallimento del giocatore con la maglia bianconera. Roma, Barcellona e Monaco tra le possibili destinazioni.

Q.G.