Calciomercato, consigli per gli acquisti dal Sudafrica

calciomercato » News Mercato » Calciomercato, consigli per gli acquisti dal Sudafrica
mercoledì, 30th giugno, 2010

TORINO. La lista della spesa di Luigi Del Neri in questi giorni sarà stata aggiornata. Non è il Mondiale più spettacolare della storia, ma qualche idea per la fascia sinistra è arrivata.Unica controindicazione: i pezzi del Sud Africa costano caro.

RIVELAZIONE E’ il caso, soprattutto, di Fabio Coentrao. Mancino di spinta del Portogallo di Queiroz. In Sud Africa è arrivato dopo una buona stagione col Benfica. E’ in evoluzione continua e ha appena 22 anni. Deve molto al tecnico Jorge Jesus, che gli ha trovato la giusta collocazione. In estate è arrivato a Lisbona dopo un lungo girovagare ( Rio Ave, Real Saragozza e Nacional) poco fortunato. Jesus lo ha trasformato da attaccante a difensore: i risultati sono sotto gli occhi di tutti. E’ un terzino offensivo, accompagnare l’azione gli viene naturale. Ma anche in fase difensiva se la cava bene. Contro il Brasile ha tenuto a bada un cliente scomodo come Maicon.Durante il Mondiale non ha mostrato grosse carenze. L’unico problema, appunto, è il prezzo.Il Benfica tradizionalmente è un club abile nel cedere i propri gioielli: per Di Maria ( passato al Real Madrid) ha incassato 25 milioni di euro. C’è da scommettere che per Coentrao le pretese non saranno molto inferiori.

TOP DEL RUOLO Fuori mercato – ogni turno è un milione in più per il presidente lionese Aulas – è il brasiliano Michel Bastos. E’ una forza della natura, raggiunge il fondo del campo con estrema facilità. I suoi traversoni non sono mai banali, raramente “ butta” la palla in mezzo senza un’idea precisa. Il Lione lo ha acquistato la scorsa estate pagandolo 19 milioni: per venderlo dopo 12 mesi servirà un’offerta folle.

OCCHIO AL MESSICO Meglio, dunque, spostare l’attenzione su mercati meno costosi.In Sud Africa si è segnalato il messicano Carlos Salcido. Non è più giovanissimo, ha 30 anni, ma al Mondiale ha mostrato dinamismo e vitalità. Da buon messicano è un vero lottatore. Ma non è solo quello. E’ pure abbastanza disciplinato e soprattutto può essere impiegato su entrambe le corsie. Salcido, oramai, è un giocatore europeo: il Psv Eindhoven lo ha acquistato dal Chivas nel 2006. Nel campionato olandese ha collezionato 121 presenze.

Fonte: www.calciomercatonews.com

La redazione di www.calciomercatoweb.it