Ora legale il 31 marzo: perché vogliono abolirla per sempre

Il 31 Marzo torna l’ora legale: scopriamo se le lancette andranno spostate avanti o indietro e la proposta per abolirla per sempre

Orologio ora legale
Orologio (IStock)

L’ora solare è pronta ad andar via e passare all’ora legale, in arrivo questo fine settimana, tra sabato e domenica. Spostare le lancette avanti o indietro? È il quesito che confonde e affligge le persone di tutta Europa due volte l’anno. Alla mezzanotte tra 30 e 31 Marzo avverrà lo spostamento delle lancette dell’orologio di un’ora avanti. A quel punto, fino agli ultimi giorni di ottobre non ci sarà più da preoccuparsi per eventuali variazioni dell’orario.

L’ora legale, quando nasce e quali sono i suoi benefici

L’idea dell’ora legale ha registrato in Italia, e in tutto il mondo, un considerevole risparmio energetico sin dal giorno della sua adozione che risale al lontanissimo 1916. Cinquanta anni dopo è stata ufficializzata a tutti gli effetti e solo negli ultimi anni la comunità Europea ha pensato di abolirla. Questo perché il permettere alla gente di godere di più luce solare durante la giornata ha i suoi assoluti vantaggi; risparmio energetico, maggiore attività fisica e attività pomeridiane. Ma ha anche portato a situazioni di stress, disturbi della concentrazione ed altre problematiche legate a persone meno abituati a ritmi così giornalieri e “solari”. Si sta dunque discutendo tra nazioni europee per trovare una soluzione valida che metta tutti d’accordo e tra le ipotesi più accreditate c’è quella di lasciare che ogni stato decida se usufruire ancora, o meno, di questa importante e ormai storica manovra.