SESTRIERE (To) «Jabulani» in lingua bantù significa «festeggiare». Insomma, scelta ottima di battezzare il pallone del Mondiale con un nome del genere. La domanda però è: chi festeggerà? Probabilmente non i portieri, visto che – a loro detta – fra rarefazione dell’aria in altura e nuovi materiali tecnologici, i tiri dalla lunga distanza sembrano essere pericolosissimi. «Si lamentano — ha detto Zambrotta — perché il pallone sembra andare a destra e sinistra. Secondo loro si potrebbe fare gol anche tirando da centrocampo». In attesa di scoprirlo, c’è da dire però che negli ultimi anni, prima di ogni manifestazione, si è sempre registrato il lamento degli estremi difensori per «attrezzi» sempre più evoluti, poi però è subentrata l’abitudine e non se ne parla più. Succederà così anche per questo Mondiale?