VIDEO Calcio/ Chi l’ha visto? Ecco che fine ha fatto il nuovo Pippo Inzaghi

calciomercato » Calciomercato Napoli » VIDEO Calcio/ Chi l’ha visto? Ecco che fine ha fatto il nuovo Pippo Inzaghi
martedì, 20th maggio, 2014

Pippo Inzaghi (Getty Images)

VIDEO CALCIO CHI L’HA VISTO? ECCO CHE FINE HA FATTO IL NUOVO PIPPO INZAGHI/ Roma – Ogni volta che si esalta il lavoro di un direttore sportivo, spesso vengono dimenticati alcuni abbagli, più o meno clamorosi, compiuti dallo stesso, e la nostra fortunata rubrica “Chi l’Ha Visto?” serve proprio a riportare alla luce i più importanti flop delle squadre italiane, con il solo altro requisito di essere ancora in attività. Oggi è il turno di un ragazzo austriaco nato a Baden bei Wien, nella Bassa Austria, il 14 aprile 1987: Erwin Hoffer. Cresciuto nelle giovanili dell’Admira Wacker Modling, club con il quale ha poi esordito nel calcio “dei grandi” nella stagione 2004-05, dopo 21 presenze e 4 reti in 2 anni, fu acquistato dal Rapid Vienna, che vedeva in lui una sorta di Pippo Inzaghi, un attaccante rapido dall’incredibile fiuto del gol, e con 41 reti in 85 presenze, la punta ingolosì il Napoli, che lo acquistò per 5 milioni di euro nell’estate 2009, offrendogli un contratto quinquennale. Hoffer esordì con la sua nuova maglia subentrando a Lavezzi in Coppa Italia contro la Salernitana e siglò il definitivo 3-0 illudendo i suoi tifosi con quello che rimarrà il suo unico gol con i colori partenopei indosso: nelle successive 8 apparizioni in campionato da riserva infatti, come nelle successive 3 nella Coppa Nazionale, il ragazzo alto 176cm per 72kg, non riuscì più a timbrare il cartellino ed il 15 luglio 2010 passa in prestito con diritto di riscatto nella neopromossa in Bundesliga Kaiserslautern, con la quale segnò addirittura una doppietta all’esordio, per poi però fermarsi anche qui, saranno solamente altre 3 infatti le sue segnature con il club che non lo tratterrà e dopo un rapidissimo ritorno in Campania si trasferì con le medesime modalità all’Eintracht Francoforte nella stagione successiva, nella Serie B tedesca, dove mise a segno 10 reti in 36 partite, per poi essere nuovamente rispedito al mittente, prima di tornare nel suo vecchio club, il Kaiserslautern, risceso nel frattempo in Zweite Liga, dove riuscì a fare peggio che nella stagione 2010-11, segnando 3 reti in 14 presenze. Tornato alla corte di De Laurentiis nell’estate 2013 per l’ultima volta, con un solo anno di contratto rimasto, il ragazzo non viene convocato per il ritiro precampionato e viene anzi messo fuori rosa, ma grazie al suo agente è riuscito a tornare in quello che ormai possiamo definire il suo ambiente perfetto, la seconda divisione teutonica, dove il Fortuna Dusseldorf lo ha accolto a braccia aperte, facendolo giocare 24 volte e ricevendo in cambio 9 reti.
In Nazionale il ragazzo ha avuto più fortuna, esordendo nel 2007 e partecipando anche all’Europeo dell’anno successivo, in tutto con la sua selezione ha messo a segno 4 reti in 28 apparizioni.
Ecco la sua unica rete italiana, al quinto minuto del video qui sotto:
5