Napoli, Cavani:”Periodo migliore della mia carriera”

calciomercato » calciomercato Inter » Napoli, Cavani:”Periodo migliore della mia carriera”
martedì, 25th gennaio, 2011

NAPOLI CAVANI PERIODO MIGLIORE DELLA CARRIERA – L’uomo che legge la Bibbia tutti i giorni e che, incanta Napoli facendola sognare, arriva sempre più in alto. Ad una lunga intervista rilasciata a La Gazzetta dello sport, il bomber uruguagio del Napoli Edison Cavani, ha parlato di Inter, Coppa Italia, Campionato e futuro.

Ha toccato i 14 gol. Come nella stagione 2008-2009 a Palermo. Il fatto di giocare da punta pura l’ha favorita?

Assolutamente. Ed è un merito di Mazzarri. Lui mi ha fatto avvicinare molto più alla porta e mi ha dato tanta fiducia, ma anche Ballardini lo aveva fatto. io giocavo da punta anche con l’Under 20 uruguaiana e col Danubio.

Il Napoli, invece, l’ha strappata alla concorrenza. Ieri Branca ha detto che non è un affare rinviato, perché lei rimarrà per molti anni in azzurro. Pensando alla sfida con l’Inter non le viene in mente che sarebbe potuto essere protagonista in nerazzurro?

Si, se n’era parlato tanto. Ma il Napoli ci ha creduto di più di chiunque altro. Io avevo affidato tutto al mio procuratore dicendogli di lavorare per il meglio. A Napoli sto benissimo.

E domani col Napoli sfida l’Inter: c’è da vendicare la sconfitta in campionato.

Ogni partita per noi è una rivincita. alla Coppa Italia teniamo, vogliamo la semifinale. Con L’Inter è una partita molto difficile, ma ogni volta che giochiamo contro una grande del nord la città si esalta e la gara diventa affascinante.

Cavani, dove vuole arrivare?

A migliorarmi sempre più. Alla mia età (23 anni, ndr) penso di poter fare ancora molto. Sto vivendo un periodo stupendo della carriera, da giugno a oggi è stato un crescendo continuo. Napoli è la parte più bella della mia carriera: meglio di così non mi potevo proprio immaginare.

Il gol più pesante e che ricorda con più piacere?

Quello allo Steaua Bucarest in Europa League. E’ stato decisivo per la qualificazione, ma è una rete indimenticabile perché in quel momento è stata una liberazione per la squadra, città e ambiente. I gol più belli? Quelli al Cesena e al Lecce mi sono piaciuti parecchio.

Leviamo lei, Lavezzi e Hamsik. Chi la stupisce maggiormente in questo Napoli?

Il gruppo, che è molto bello. E mi ricorda tanto quello dell’Uruguay al Mondiale.

Chi frequenta di più tra i compagni?

Sicuramente i sudamericani. Con loro ho legato tantissimo. Ci si vede qualche volta a cena o per un compleanno. anche se poi in realtà non esco tantissimo.

Edison, lei porta l’apparecchio ai denti come i bambini. Ci vuole spiegare?

Sarebbe una storia lunga, ma diciamo che voglio migliorare la postura fisica.