Lecce-Chievo/ Le pagelle

calciomercato » News Calcio » Lecce-Chievo/ Le pagelle
domenica, 12th dicembre, 2010

getty images

LECCE – Vittoria fondamentale per il Lecce di De Canio, che batte in casa un Chievo ben diverso da quello a cui siamo abituali, quello per intenderci capace di rimontare due gol in un tempo alla Roma. Al ‘Via del Mare’ la squadra di Pioli non ha mai dato veramente l’impressione di essere in partita: i due gol realizzati da Bogliacino e Mandelli possono infatti essere considerati episodi isolati, nati da situazioni di palla inattiva. Primi due gol in Serie A per Nacho Piatti: è lui l’uomo partita.

PAGELLE

LECCE

ROSATI 6: Si disimpegna bene per tutta la partita salvo non trattenere la punizione di Moscardelli nel finale.

DONATI 6: Prova la gran botta da lontano nel primo tempo: palla di poco alta. Per il resto gioca una buona partita in copertura.

GUSTAVO 6: Bravo a tenere compatta la linea difensiva giallorossa.

FABIANO 6,5: Con Gustavo annulla per tutto il primo tempo Granoche e Pellissier, non scomponendosi neanche dopo l’entrata in campo di Moscardelli.

BRIVIO 6,5: Svolge alla perfezione il ruolo più difficile, quello di ripiegare in diagonale su Sergio Pellissier.

MUNARI 6,5: Si impadronisce del centrocampo insieme a Piatti non concedendo spazi ai giocatori offensivi del Chievo.

GIACOMAZZI 6,5: Il centrocampo giallorosso è il reparto che convince di più, e lui è l’uomo che gli conferisce sostanza.

R.OLIVERA 6 : Prova a rendersi pericoloso con alcuni calci di punizione.

IL MIGLIORE PIATTI 7: Risponde alla doppietta dell’omonimo trequartista dell’Almeria andando a infilare due volte la porta di Sorrentino. Per lui sono i primi due gol in Serie A, che insieme all’occasione fallita ad inizio ripresa vanno a dimostrare la pericolosità delle sue abituali incursioni.

DI MICHELE 6 il peggiore: Non è decisivo come al solito ai fini del risultato. Gioca comunque una buona partita impegnando Sorrentino in un paio di occasioni.

OFERE 6,5: Quando ha spazi è pericolosissimo, e lo dimostra con il gran gol firmato nel primo tempo.

RISPOLI s.v.: Entra nei minuti finali per concedere la standing ovation a Piatti.

MESBAH s.v.: Rileva Munari nel finale.

VIVES s.v.: Entra sul finire della gara in sostituzione di Giacomazzi.

DE CANIO 7: Prepara la partita nel modo giusto. La difesa non si fa mai sorprendere dai temibili attaccanti avversari, il centrocampo macina gioco. Giusta la scelta di mettere in campo Ofere.

CHIEVO

SORRENTINO 5 il peggiore: Un miracolo su Piatti, ma gravi responsabilità su due dei tre gol subiti.

FREY 6: Prova a spingere sull’out di destra anche se potrebbe cercare l’inserimento con maggior continuità.

ANDREOLLI 5,5: Si trova in difficoltà con i rapidi e sguscianti attaccanti salentini.

CESAR 5: Non riesce a contenere Ofere. Pioli lo sostituisce con Mandelli.

JOKIC 5,5: Davvero poche le occasioni in cui entra nel vivo del gioco.

FERNANDES 6: Alla costante ricerca dell’inserimento, seppure raramente premiato. Dimostra comunque voglia di mettersi in evidenza.

RIGONI 5: Il pallino del gioco a centrocampo gli sfugge già nel primo tempo. Nella ripresa si fa ammonire per un fallo di frustrazione.

IL MIGLIORE BOGLIACINO 6: Pennella un capolavoro col mancino su calcio di punizione rimettendo i veronesi in corsa.

CONSTANT 6: Si sveglia nel finale e prova a scuotere la squadra con un sinistro dal limite che finisce fuori di poco.

PELLISSIER 5,5: Non gli arrivano palloni giocabili. Nel primo tempo non è neanche assistito da Granoche, meglio da Moscardelli nella ripresa, ma al capitano gialloblù manca la giocata vincente.

GRANOCHE 5: Completamente imbrigliato tra le maglie della difesa pugliese nel primo tempo, ad inizio ripresa viene sostituito da Moscardelli.

MANDELLI 6: Entra al posto di Cesar per rimettere in sesto il reparto arretrato del Chievo, e va oltre andando a sfruttare una respinta corta di Rosati per il 3-2.

DE PAULA s.v.: Entra nei minuti finali per tentare il tutto per tutto.

MOSCARDELLI 6: Il suo ingresso in campo restituisce un pizzico di pericolosità ai veneti. Da un suo destro respinto scaturisce il 3-2 di Mandelli.

PIOLI 5: Forse non si aspettava un Lecce così ben schierato in campo. Sbaglia a tener fuori Moscardelli e Mandelli nel primo tempo.

ARBITRO BANTI 6,5: Tiene costantemente in pugno la gara. Giusto annullare il gol ad Ofere nel finale.