Milan-Brescia / Allegri: “Partita vitale per la classifica”

calciomercato » Calciomercato Milan » Milan-Brescia / Allegri: “Partita vitale per la classifica”
venerdì, 3rd dicembre, 2010

MILAN BRESCIA ALLEGRI CONFERENZA / Milano – Conferenza stampa della vigilia per Massimiliano Allegri che nella conferenza stampa della vigilia parla della gara che attende i rossoneri domani contro il Brescia: ““Quella di domani contro il Brescia sarà una partita strana anche perchè ricordiamo che il Brescia ha pareggiato con la Juve e con l’Inter, dovremo stare attenti. Poi è la prima volta che giochiamo dopo una settimana di lavoro, eravamo abituati ad una gara ogni tre giorni e dovremo abituarci anche a questo senza rischiare di avere cali di tensione. Per la classifica la partita di domani è di vitale importanza. La settimana di lavoro è una situazione diversa e non si deve correre il rischio di staccare un po’ la spina durante questi giorni, ma la squadra ha svolto un buon lavoro nel corso della settimana.”

SITUAZIONE DIFFIDATI: ““Ibrahimovic deve essere bravo a non prendere l’ammonizione.Pirlo e Ambrosini, invece,  sono due giocatori importanti, andranno gestiti, ma io penso solo alla gara di domani contro il Brescia,  poi vedremo come saremo messi. Le mie scelte saranno fatte in funzione della partita. Il pensare troppo alle ammonizioni, allo sciopero che potrebbe esserci la priossima giornata di campionato, alla gara con la Roma, potrebbe solo  incasinarci.”

PIRLO: “Pirlo è recuperato, domani credo che scenderà in campo. Andrea è un giocatore importante, su di lui sono state dette cose non vere, è importante e fondamentale per il Milan. E’ stato fuori perchè doveva riposare e anche per le mie scelte. Al posto suo Ambrosini  ha fatto bene e farà bene in quella posizione, anche perchè Andrea potrà giocare in alcune occasioni in cui potrà fare la mezz’ala o il trequartista.”

PATO: “Il 15 parte per gli Stati Uniti per un controllo, ma il recupero sta andando bene”.

BARCELLONA: “Mi fa piacere la vittoria di Guardiola: quando vedo come gioca il Barcellona, all’interno della squadra, si nota l’esempio di semplicità nel fare gioco e nello stare uniti, la stessa cosa che sta succedendo anche al Milan. Noi in Italia non siamo nè peggiori nè migliori rispetto agli altri grandi campionati europei: ogni paese ha la propria cultura. Comunque ritengo che il campionato italiano sia ancora il migliore.”

CLASSIFICA: “La squadra fino ad ora ha fatto bene e ha meritato la testa della classifica, ora viene il difficile ma dobbiamo mantenere la nostra continuità, lo spirito di sacrificio e dare il massimo

fONTE: AC Milan