Inter / Materazzi: “Ora dobbiamo rialzarci, derby alle spalle, guardo già avanti”

calciomercato » calciomercato Inter » Inter / Materazzi: “Ora dobbiamo rialzarci, derby alle spalle, guardo già avanti”
venerdì, 19th novembre, 2010

MATERAZZI INTER MILAN IBRAHIMOVIC DERBY / Milano – E’tornato a parlare Marco Materazzi dopo il derby che lo ha visto protagonista in negativo nell’episodio del rigore assegnato al Milan. Il difensore dell’Inter ha parlato attraverso il proprio sito ufficiale, cercando di dare la carica all’ambiente per affrontare al meglio i prossimi impegni. Nessun accenno al durissimo scontro con Ibrahimovic che ha costretto il Campione del Mondo 2006 a lasciare il campo e ad andare in ospedale per accertamenti: “Un derby perso non si metabolizza in un giorno: ci abbiamo messo un po’, tutti, ma adesso è ora di rialzarci. Perché c’è sempre un’altra chance, che nel nostro caso è anche un esame: guardare indietro serve solo a capire dove possiamo aver sbagliato, piangersi addosso invece non servirebbe a nulla. Sono il primo a dirlo perché a nessuno ha bruciato quella sconfitta contro il Milan quanto a me: perdere un derby fa male il doppio, ma chi mi conosce bene sa che a me fa male dieci volte. Però non ho paura di dire che ho sbagliato: è successo in occasione di quel fallo da rigore su Ibrahimovic, perché sono stato ingenuo ed è stata un’azione che alla fine ha inciso sul risultato. Capita, nel calcio: non è stato il mio primo errore, magari non sarà l’ultimo, ma ogni volta mi sono preso le mie responsabilità, dunque lo faccio anche stavolta. E anche stavolta ho girato pagina, perché fare altro non servirebbe e perché una partita non può far cambiare giudizio su una carriera, anche se qualcuno l’ha pensata così. Preferisco non ascoltare: ho imparato che è la cosa migliore e del resto, se avessi dovuto buttarmi giù di fronte a qualunque critica, mi sarei dovuto ritirare già dopo il Mondiale in Corea e Giappone. Io invece devo rendere conto solo all’Inter, al mio allenatore, ai miei compagni. E alla mia coscienza: l’ho già fatto, è per questo che sono già ripartito”.

Fonte: marcomaterazzi.it