Cagliari-Napoli 0-1 / Pagelle e tabellino

calciomercato » Calciomercato Napoli » Cagliari-Napoli 0-1 / Pagelle e tabellino
giovedì, 11th novembre, 2010

PAGELLE E TABELLINO CAGLIARI-NAPOLI / CAGLIARI – Una partita noiosa che trova il sussulto decisivo nel finale. Si può riassumere così la sentitissima sfida fra due squadre che si rispettano tanto. Avrebbe vinto la paura se alla fine il Cagliari non si fosse spinto in avanti sull’ultima punizione, sottovalutando il contropiede del velocissimo Lavezzi che ha castigato (forse ingiustamente) i sardi. Napoli che vola al terzo posto e ringrazia i soliti noti, nel Cagliari ottimo l’innesto di Nainggolan, ma l’attacco è un po’ abulico.

CAGLIARI

Agazzi 6,5 – Non ha troppe occasioni di mettersi in mostra ma effettua una gran parata su Gargano nel primo tempo, anche se in tutta onestà l’uruguagio gliela tira praticamente addosso.

Perico 6 – Ordinaria amministrazione, nè Dossena nè Zuniga sono troppo pericolosi.

Canini 6,5 – Guida la difesa con piglio da leader, in un paio di occasioni è risolutivo.

Astori 6 – Se il Napoli non punge fino al contropiede finale è anche merito suo.

Agostini 6 – Anche Maggio non dà troppi grattacapi, lui dà il solito apporto prezioso.

Conti 5,5 – Il Napoli in genere lo carica come il rosso sprona il toro, oggi è stranamente apatico e un po’ avulso dal gioco.

Biondini 6 – La corsa c’è, i contrasti pure, non basta contro l’ottima mediana azzurra.

Laner 5 – Bisoli lo toglie prestissimo per disperazione, Gargano lo fa ammattire. (43′ Nainggolan 6,5 – Al contrario del compagno, quando entra lui il Cagliari inizia a prendere in mano la partita.)

Cossu 5,5 – Dovrebbe mandare in tilt la difesa partenopea giocando fra le linee ma ad andare fuori giri spesso è lui. (21′ s.t. Pinardi 6 – Giusto un attimino più vivace del compagno.)

Matri 6 – Un paio di ottimi spunti, le palle buone sono poche ma riesce comunque a rendersi pericoloso.

Nenè 5 – Nervoso e poco efficace, un latitante dalle parti di De Sanctis. (31’s.t. Acquafresca s.v.)

All. Bisoli 6 – Il suo Cagliari ci prova fino alla fine, poi subisce il guizzo finale dei campioni napoletani. Lui legge bene la partita effettuando i cambi giusti.


NAPOLI

De Sanctis 6 – Partita tranquilla, il Cagliari non lo impegna quasi mai.

Santacroce 6 – Un appoggio folle per il portiere, ma per il resto lascia intravedere la velocità e il senso dell’anticipo dei tempi migliori. (15′ s.t. Campagnaro 6 – Schierato nell’insolita posizione di attaccante, ci prova fino all’ultimo.)

Cannavaro 6 – Tiene Matri senza grossi patemi.

Aronica 5,5 – Incerto in un paio di occasioni, non si macchia di particolari errori ma dà alcuni grossi brividi ai suoi tifosi con chiusure al limite.

Maggio 5,5 – Non è il Maggio dello scorso anno, e si vede da quanto spinge. Pochissimo.

Yebda 6,5 – Tanta sostanza, è anche grazie a lui se non si nota l’uomo in più in mediana per il Cagliari.

Gargano 6,5 – Per un tempo corre e spinge tanto, poi nella ripresa si eclissa un po’. Ma il suo apporto al centrocampo è notevole.

Dossena 5,5 – Penalizzato da una condizione fisica precaria, spinge poco e lascia il campo prima del 45′. (42′ Zuniga 5,5 – A sinistra non è incisivo come a destra, stasera poi è praticamente impalpabile.)

Sosa 6 – Molto più mobile rispetto alle altre gare, sembra acquisire personalità con lo scorrere delle partite. (11′ s.t. Cavani 6,5 – Praticamente da quando entra in campo non si vede mai, poi allo scadere avvia in maniera magistrale il capovolgimento di fronte che manda a rete Lavezzi.)

Hamsik 5,5 – Qualcuno l’ha visto in campo? Compare solo in un paio di occasioni, da lui ci si aspetta sempre molto di più.

Lavezzi 7 – E’ l’unico che corre come un forsennato per tutta la partita, poi alla fine mette il sigillo con uno straordinario contropiede, come se non avesse giocato 95 minuti. 

All. Mazzarri 7 – Il Napoli di stasera non è un granchè, il voto è per aver infranto un tabù che stava diventando annoso, quello che vedeva gli azzurri mai vincenti a Cagliari. E per una classifica che è sempre più importante.

Arbitro Rocchi 6 – Partita dura, dispensa bene cartellini “matematici” (leggasi per somme di falli). Qualche dubbio su un mani di Aronica in area, il Cagliari protesta anche per il recupero forse eccessivo.

CAGLIARI – NAPOLI 0-1

CAGLIARI (4-3-1-2): Agazzi; Perico, Canini, Astori, Agostini; Conti, Biondini, Laner (43′ Nainggolan); Cossu (21′ s.t. Pinardi);  Matri, Nenè (31’s.t. Acquafresca). A disposizione: Pellizzoli, Biasi, Ariaudo, Giorico. All. Bisoli

NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis; Santacroce (15′ s.t. Campagnaro), Cannavaro, Aronica; Maggio, Yebda, Gargano, Dossena (42′ Zuniga); Hamsik, Sosa (11′ s.t. Cavani); Lavezzi. A disposizione: Iezzo, Cribari, Blasi, Dumitru. All. Mazzarri.

ARBITRO: Rocchi di Firenze

RETE: 49′ s.t. Lavezzi

NOTE: Recupero 2′ e 4′. Ammoniti: Cossu, Yebda, Nainggolan, Gargano, Biondini, Pinardi.