mercoledì , 1 Aprile , 2020 - 0:06
Home Calciomercato Juventus Juventus, Sarri come Allegri: i bianconeri vincono di misura e con i...

Juventus, Sarri come Allegri: i bianconeri vincono di misura e con i cambi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:07

Il successo della Juventus contro il Milan porta la firma di Dybala. Ancora una volta a regalare i tre punti ai bianconeri è stato un cambio. In questo senso Sarri sta ripercorrendo le orme di Allegri

Paulo Dybala Juventus (Getty Images)
Paulo Dybala Juventus (Getty Images)

Quando la Juventus ha ingaggiato Sarri, molti erano convinti che non riuscisse a gestire una rosa così ampia e di qualità elevata. Il timore che il tecnico avesse problemi sotto questo profilo era forte, ricordando il periodo al Napoli, in cui utilizzava praticamente sempre gli stessi. Invece l’ex Chelsea sta sfruttando al meglio i suoi campioni, vincendo le gare di misura e soprattutto grazie a chi subentra. In questo senso Sarri è simile ad Allegri, elogiato proprio per la capacità di leggere le partite e conquistare il bottino pieno in molte occasioni con le sostituzioni. Quest’anno gli uomini entrati in corso d’opera hanno deciso quattro match. Del resto l’allenatore dei bianconeri, nella conferenza stampa di presentazione, riferendosi al suo predecessore, disse: “Di Allegri mi piacerebbe prendere un a caratteristica, quella di superare i momenti di difficoltà durante le gare. Sotto questo profilo, sfruttare i cambi si sta rivelando fondamentale.

Per tutte le ultime notizie sul calciomercato CLICCA QUI

Juventus, quanto pesano le reti dei giocatori subentrati

Leggi anche – Calciomercato Juventus, Donnarumma sempre nel mirino: la suggestione

Nella seconda giornata di campionato, i bianconeri hanno battuto il Napoli per 4 a 3. E’ vero che l’autogol di Koulibaly risolve la gara, ma va a segno anche Danilo, entrato dopo un quarto d’oro al posto di De Sciglio. Nel derby d’Italia vinto 2 a 1 in casa dell’Inter, a dieci minuti dalla fine, il successo porta la firma di Higuain, entrato al posto di Bernardeschi intorno alla mezz’ora della ripresa. In Champions League, la panchina risolve anche la pratica Lokomotiv a Mosca: nei minuti di recupero la serpentina di Douglas Costa, sostituto di Khedira, chiude la gara sul 2 a 1. L’ultimo match deciso dai cambi è di ieri contro il Milan, quando al 55mo Dybala entra al  posto dell’infuriato Ronaldo e in venti minuti firma l’1 a 0 dopo uno scambio con Higuain. Finora tra campionato e Champions League, sono 13 le vittorie stagionali della Juventus, di cui 11 di misura.

Q.G. 

 

 

expand_less