Calciomercato Milan, quanti ‘rimpianti’: da Aubameyang a Cutrone?

Nella storia del calciomercato del Milan ci sono stati diversi casi di giovani lasciati partire a prezzi modici che sono poi esplosi lontani da casa. Cutrone potrebbe essere solo l’ultimo della lista, che comprende anche Aubameyang, Petagna e Cristante

Milan Aubameyang Cutrone
Patrick Cutrone (Getty Images)

Sono ore difficili per i tifosi rossoneri, che hanno da poco ufficialmente salutato il loro beniamino Patrick Cutrone, passato al Wolwerhampton. Vuoi per esigenze di bilancio, una possibile incompatibilità con il compagno di reparto Piatek e forse delle caratteristiche tecniche che non si sposano con il gioco di Marco Giampaolo, l’attaccante 19enne è stato ceduto in Inghilterra per circa 20 milioni, bonus esclusi. Una cifra relativamente bassa, se paragonata con quelle che circolano attualmente nel calciomercato mondiale. Il ragazzo cresciuto con la maglia rossonera addosso ha salutato con grande tristezza i suoi tifosi, le cui opinioni si sono divise circa la sua partenza.

Per tutte le notizie più importanti della giornata CLICCA QUI!

Calciomercato Milan, da Cristante a Aubameyang: Cutrone solo l’ultimo giovane lasciato andare

I sostenitori del ‘Diavolo’ staranno certamente facendo tutti gli scongiuri del caso, visto che Cutrone è solo l’ultimo di una folta lista di giovani promesse lasciate andare troppo presto e che poi sono esplose lontano da Milanello. Uno su tutti Pierre-Emerick Aubameyang, talento 18enne della Primavera rossonera che fu ceduto nel 2012 al Saint Etienne per solo 1,8 milioni. Oggi è il centravanti titolare dell’Arsenal ed uno dei più forti giocatori della Premier League.

Discorso simile per Bryan Cristante, venduto al Benfica nell’estate del 2014 per 6 milioni e, una volta tornato in Italia, colonna dell’Atalanta dei miracoli di Gasperini. Ora è alla Roma ed il suo valore di mercato si aggira intorno ai 30 milioni. Due calciatori che oggi potrebbero far comodo alla squadra di Giampaolo sono gli attaccanti Andrea Petagna e Simone Verdi. Il primo ha esordito a 17 anni in Serie A con la maglia rossonera e dopo essere anch’egli esploso definitivamente con l’Atalanta (che pagò un milione di euro per averlo), la scorsa stagione ha messo a segno ben 16 reti con la maglia della Spal ed ha molte richieste in Italia. Il napoletano, invece, fu ceduto al Bologna per 1 milione e mezzo, mentre il club azzurro ne ha dovuti spendere 25 per acquistarlo dagli emiliani.

M.E.