Inter / Sneijder è con Benitez: “Con Rafa vinceremo”

calciomercato » calciomercato Inter » Inter / Sneijder è con Benitez: “Con Rafa vinceremo”
lunedì, 15th novembre, 2010

INTER MILAN DERBY SNEIJDER BENITEZ / Milano – Momento davvero difficile quello dell’Inter e del suo allenatore che ancora non è riuscito a convincere stampa e tifosi. Ieri la sconfitta nel derby e la sensazione (già avvertita in altre partite) che i giocatori dell’Inter non siano disposti a sacrificarsi per Benitez, quanto facevano con Mourinho. Il gruppo in realtà è con l’allenatore e la conferma arriva anche dalle parole di Wesley Sneijder attraverso il proprio account di Twitter: “Il nome di Rafa basta. Si tratta solo di voci fastidiose e noiose. Bisogna smetterla con tutti questi fischi e critiche perché lo spagnolo è un grande allenatore. Io mi prendo la mia parte di colpa per questa situazione. La squadra che ha vinto la Champions era composta di 22 leoni. Lo stesso dicasi di oggi e faremo bene anche con Benitez”. Il trequartista olandese ha anche analizzato la prestazione della squadra e la sua personale nella gara di ieri, senza usare toni eccessivamente drammatici: “Beh penso che non è stato proprio un bel match quello contro il Milan. Dobbiamo cercare di migliorare anche se bisogna amettere che siamo stati davvero sfortunati in occasione dell’azione che ha portato al calcio di rigore. Subire un penalty sin dai primi minuti ti condiziona poi per tutta la partita e molto probabilmente quel rigore ha determinato il resto della gara. Loro hanno giocato bene perfino quando sono rimasti in 10 dopo l’espulsione di Abate. Ho giocato bene. Mi sono sentito meglio rispetto alle partite precedenti ma è la vittoria ovviamente la cosa più importante perché solo in quel caso si può dire di aver giocato bene. Abbiamo trovato un Milan forte in ogni situazione. Non eravamo preparati al modo in cui loro hanno giocato. Ho provato a servire bene gli attaccanti ma loro hanno mostrato una buona difesa. Ho creato alcune azioni pericolose con i miei calci di punizione, volevo segnare veramente. Che peccato!”

Fonte: Tuttosport