Calciomercato Juventus, intrigo Kean: pericolo Milan e Ajax, la strategia

Calciomercato Juventus, Milan e Ajax tentano Kean: la strategia bianconera

Kean © Getty Images

Moise Kean resta uno dei pezzi pregiati del calcio italiano, ma la sua situazione contrattuale non fa dormire sonni tranquilli alla Juventus: ecco gli scenari

Non solo colpi in entrata. La Juventus deve guardarsi anche dalla possibile fuga di uno dei talenti più importanti della nostra nazionale. Il nome di Moise Kean è già consolidato nel panorama del calcio italiano, con la buona esperienza dello scorso anno a Verona in Serie A e la conferma nella rosa bianconera. L’attaccante classe 2000 si sta dimostrando sempre più pronto per diventare protagonista, dall’Europeo Under 19 alla doppietta di pochi giorni fa contro l’Udinese e la (seconda) convocazione di Roberto Mancini dopo l’esordio di novembre. Una parabola niente male per Kean, che ora può guardare al futuro con prospettive ancora più rosee. La sua situazione contrattuale, tuttavia, non lascia tranquilla la Juventus: il giovane attaccante è in scadenza 2020 e per scacciare i fantasmi di un addio serve a tutti i costi rinnovare.

Per tutte le ultime notizie sulla Juventus CLICCA QUI!

Calciomercato Juventus, grana Kean: si punta al rinnovo, ma occhio alle altre

Quella tra Kean e la Juventus non sarà una trattativa semplice, visto anche che il suo agente si chiama Mino Raiola. Il super procuratore ha intenzione di triplicare l’ingaggio dell’ex Verona, che attualmente percepisce 550mila euro a stagione. Ad ora, invece, la Juventus si sarebbe fermata a circa 1 milione, a cui andrebbero aggiunti comunque bonus importanti che farebbero lievitare la cifra anche fino a 2/2,5 milioni. Nel frattempo le altre non stanno a guardare: Milan e Ajax, entrambe legate a doppio filo a Mino Raiola, stanno pensando di giocare lo scherzetto ai bianconeri. Nel caso degli olandesi, la Juve potrebbe anche cedere davanti all’inserimento nella trattativa di Matthijs de Ligt, primo obiettivo di Paratici per la difesa. Per avere abbastanza potere in questo tipo di operazione, però, i campioni d’Italia hanno bisogno prima di rinnovare il contratto di Kean. Senza contare che, soprattutto, la Juventus non ha nessuna intenzione di lasciarlo andare.

F.I.