Ribaltone Asensio, ora la firma è più vicina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:29

Un’occasione d’oro per Asensio con la maglia del Real Madrid. Il futuro del centravanti spagnolo è più chiaro

La voglia di riscatto è sempre molto alta per il talentuoso giocatore spagnolo, che per tanto tempo è uscito dai piani di Carlo Ancelotti. Ora Asensio sta cercando di recuperare il tempo perso con gol e prestazioni importanti.

asensio real
asensio real © LaPresse

L’allenatore italiano del Real Madrid, Carlo Ancelotti, ha optato per Asensio in attacco al posto dell’infortunato Karim Benzema. Il suo obiettivo è quello di conquistare un posto nella lista della Spagna del Ct Luis Enrique. Contro Lipsia e Celtic ha messo a segno due gol collezionando anche due assist: ora sul tavolo della dirigenza del Real Madrid c’è sempre il rinnovo contrattuale. Negli ultimi mesi è stato accostato anche alle big d’Italia, come Juventus e Milan, ma ora il suo futuro sembra essere più chiaro vestendo ancora la maglia del Real Madrid per collezionare ancora nuovi successi in Liga e in Champions League.

Real Madrid, Asensio ora va verso il rinnovo

asensio real
asensio real © LaPresse

La novità assoluta è rappresentata, come svelato dal quotidiano spagnolo As, anche dal cambio di agente passando da Horacio Gaggioli a Jorge Mendes. Al momento il Real Madrid ancora non gli ha formulato una proposta per il rinnovo contrattuale. Asensio ha cambiato approccio anche dopo la fiducia di Luis Enrique, che ha creduto sempre nelle sue qualità convocandolo per le sfide contro Svizzera e Portogallo. In questo modo potrebbe arrivare anche il rinnovo con la maglia del Real Madrid senza trasferirsi altrove.

Un nodo da sciogliere davvero importante per continuare così ad essere considerato uno dei migliori talenti in ambito internazionale. Ora spera così di partecipare al Mondiale in Qatar facendosi trovare pronto per le nuove sfide, proprio prima del Mondiale. L’eterna promessa del calcio mondiale potrebbe così restare ancora nella capitale spagnolo, soprattutto se non dovesse chiedere un aumento per il rinnovo. Juventus e Milan l’hanno monitorato a lungo, ma non c’è mai stata una vera trattativa per il talentuoso giocatore spagnolo.