Bonucci nella bufera: “Solo uno non lo ha scaricato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:59

Fa discutere la curiosa situazione di Leonardo Bonucci: attaccato dai tifosi, escluso da Allegri ma punto fermo per il ct Mancini

Le immeìagini di Leonardo Bonucci che, con gli occhi lucidi, guardava la curva della Juve dopo il fischio finale del match di Champions contro il Benfica, hanno fatto il giro del web. Anche le parole rilasciate ai microfoni di Prime Video dopo la dolorosa sconfitta contro la compagine portoghese sembravano potessero in qualche modo essere apprezzate dai fans bianconeri. Che invece si sono scagliati contro il giocatore, con un comunicato tanto diretto quanto crudo.

Leonardo Bonucci deluso
Leonardo Bonucci © LaPresse

Il passo successivo di Massimiliano Allegri, del resto, è stato più che eloquente: Bonucci in panchina, e per tutta la partita, nella successiva trasferta di Monza. Anch’essa foriera di grande delusione per il popolo bianconero. Non certo un momento facile dunque per l’ultimo baluardo della BBC rimasto ancora nella rosa juventina. Le buone notizie, forse le sole, sono arrivate per il difensore dalla chiamata di Roberto Mancini per i match di Nations League. Il ct sembra proprio non voler rinunciare al suo capitano: la chiamata tra i convocati Azzurri sta scatenando però un vespaio di polemiche.

Bonucci nel mirino della critica

Roberto Mancini conferenza stampa
Roberto Mancini © LaPresse

Il quotidiano ‘Libero’, nell’editoriale del giovedì, è andato giù pesante nel commentare il momento di uno dei pilastri dell’Italia ad Euro 2020. Bonucci sarebbe rimasto solo. Criticato dagli ultrà bianconeri, degradato in panchina da Allegri, il difensore sarebbe apprezzato, allo stato attuale, solo dal commissario tecnico. Che, indirettamente, diventa anch’egli bersaglio della critica perchè il solo a continuare ad insistere su un profilo in palese difficoltà.

La scelta di Mancini di continuare a puntare su Bonucci viene senza mezzi termni definita ‘inspiegabile’. “Mancini convoca il centrale della Juventus a prescindere dal rendimento, dagli atteggiamenti e da tutto perché il capitano dell’Italia e il riferimento per il nuovo corso, o presunto tale“, si legge nelle colonne del quotidiano.