Primo addio in casa Monza: c’è l’annuncio UFFICIALE

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:07

Arriva, inaspettatamente, il primo addio in casa Monza. Ne da l’annuncio la società tramite un comunicato apparso sul proprio sito

Dopo aver conquistato la prima vittoria stagionale contro la Juventus pochi giorni fa, il club di Silvio Berlusconi si trova ad affrontare il primo addio con un calciatore arrivato appena due mesi fa. A darne l’annuncio, ci ha pensato la stessa società con un comunicato ufficiale apparso sul proprio sito.

Primo addio in casa Monza: c'è l'annuncio!
Adriano Galliani ©LaPresse

Stiamo parlando di Andrea Ranocchia che, come comunicato dallo stesso club, ha rescisso consensualmente il proprio contratto. Il calciatore acquistato da Adriano Galliani dopo essersi svincolato dall’Inter circa due mesi fa, si era infortunato nella gara contro il Napoli. Questo infortunio lo ha costretto a rimanere ai box per molto tempo. Possibile che questo grave infortunio, possa aver convinto sia il ragazzo sia la società a dirsi addio anticipatamente.

Andrea Ranocchia saluta il Monza dopo appena due mesi dal suo arrivo

Primo addio in casa Monza: c'è l'annuncio!
Andrea Ranocchia ©LaPresse

Questo il comunicato con la quale il Monza ha annunciato la separazione dall’ex calciatore dell’Inter

“AC Monza comunica che Andrea Ranocchia e il Club hanno risolto consensualmente il contratto in data odierna”.

Sarà importante capire se il difensore trentaquattrenne, dopo essersi ripreso dal grave infortunio, si metterà alla ricerca di una squadra per continuare a giocare. Non è da escludere che alla fine il ragazzo decida di dire addio al calcio giocato appendendo gli scarpini al chiodo. Vedremo se la sua decisione arriverà una volta che si sarà lasciato l’infortunio alle spalle, oppure già in questi giorni.

Andrea Ranocchia in Italia ha vestito le maglie di Arezzo, Bari, Genoa, Inter, Sampdoria e Monza, con una parentesi in Premier League dove ha vestito la maglia dell’Hull City. In Italia ha vinto un campionato di Serie B con il Bari, un campionato con l’Inter, due coppa Italia e una supercoppa italiana sempre con il club milanese. Sarebbe veramente un peccato se la sua carriera terminasse per via di questo infortunio. Di certo non è un grande momento per il difensore che, sicuramente, prenderà la decisione migliore per il proseguo della propria carriera, che sia da calciatore o meno.