Ora l’Inter vende: 52 milioni di euro e due big vanno via

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:14

Dopo Lukaku e in attesa di Dybala, l’Inter è chiamata a fare delle cessioni. Skriniar non è l’unico big a rischio cessione: ecco tutti i dettagli

Piazzato il grande colpo Lukaku e in attesa di Dybala, o meglio di un altro incontro – forse quello decisivo – col suo agente Antun, l’Inter si può ora concentrare sulle cessioni. La grande e la più importante è quella di Skriniar, con il Psg arrivato a 67/68 milioni di euro grazie ai bonus. Marotta e soci puntano a incassarne 70 bonus esclusi, ma la svolta è davvero prossima. Entro dieci giorni, a meno di sorprese, l’operazione si farà, assicura una fonte vicina alla società dello sceicco.

Simone Inzaghi ©LaPresse

Ma in casa Inter, data la necessità di chiudere il mercato con un attivo di 60-70 milioni, potrebbero esserci altri addii ‘pesanti’. Sempre in difesa, vedi Stefan de Vrij in scadenza fra un anno come Skriniar ma, a differenza dello slovacco, con scarse possibilità di rinnovo stando almeno ad oggi. Ecco perché i nerazzurri sono a caccia di acquirenti. In tal senso occhio alla Premier, al Chelsea stesso e, soprattutto, al Manchester United del connazionale ten Hag. Il club targato Suning potrebbe farsi bastare una proposta intorno ai 15 milioni di euro, nel caso tutta plusvalenza visto che il classe ’92 arrivò a costo zero. Coi ‘Red Devils’, purtroppo per Inzaghi e gli interisti, l’affare può essere doppio visto che nel mirino degli inglesi e del sopracitato ten Hag c’è anche Denzel Dumfries.

Calciomercato Inter, 52 milioni per de Vrij-Dumfries

Denzel Dumfries ©LaPresse

Dumfries è valutato 50 milioni di euro, ma l’Inter se ne farebbe bastare anche 40 per il laterale ex Psv costato ‘solo’ 15 milioni un anno fa. Per lui e de Vrij, compagni pure in Nazionale, l’Inter andrebbe ad incassare sui 52 milioni di euro. Circa 122 milioni, sommati ai 70 che la dirigenza di viale della Liberazione sperano di racimolare da Skriniar.