Icardi-PSG, sarà divorzio: viva l’opzione Serie A

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:59

Quasi certamente Mauro Icardi saluterà definitivamente Parigi in estate. L’attaccante gradirebbe molto il ritorno in Serie A

La pluriennale esperienza parigina non è stata quella che Icardi si aspettava. Dopo il burrascoso addio con l’Inter, l’argentino è stato acquistato da Leonardo per una cifra vicino ai 60 milioni, ma non ha quasi mai dimostrato di valere l’investimento fatto.

Icardi, sarà addio al PSG: opzione per il Milan
Mauro Icardi © LaPresse

12 gol sono il massimo risultato raggiunto in campionato da Icardi nella prima stagione in Francia. 7 nella seconda e 4 in questa sono il magro bottino successivo. Se si vanno a contare anche la Champions e le altre competizioni nazionali il complessivo recita 38 gol in 3 stagioni su 92 presenze totali.

Per questi motivi, già da qualche anno, la dirigenza sta pensando di cedere il giocatore, che però ha preferito rimanere anche con un ruolo da comprimario. Il suo contratto scadrà nel 2024, ma la sensazione è che a 29 anni l’attaccante voglia rimettersi in gioco.

Icardi rivuole la Serie A: avanza l’ipotesi Milan

Milan, ipotesi Icardi per l'attacco
Paolo Maldini © LaPresse

Una squadra che potrebbe decidere di investire si di lui a determinate condizioni è il Milan. Ad un solo passo dalla vittoria dello Scudetto, i rossoneri non vogliono fermarsi, a prescindere da quel che sarà il verdetto della prossima settimana. L’obiettivo è quello di implementare ancora la rosa e un attaccante come Icardi potrebbe fare molto comodo.

Il gradimento del giocatore c’è, ma ci sono molte condizioni da valutare. Innanzitutto lo stipendio: difficilmente il Milan sarebbe pronto a garantire ad Icardi i 10 milioni percepiti al PSG. Inoltre c’è da trattare anche per il costo del cartellino: Maldini ha in piano già alcuni investimenti per sostituire Romagnoli e Kessié, oltre all’acquisto di un esterno, e difficilmente sarebbe pronto a spendere una cifra alta anche per Icardi.

Le condizioni sono difficili, servirebbero diversi sforzi da entrambe le parti affinchè il tutto vada in porto. Vedremo in estate se ci saranno evoluzioni.