Allegri vara la rivoluzione in attacco: ribaltone totale per Morata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:39

La Juventus di Massimiliano Allegri deve ancora assestarsi. Il tecnico prepara una vera e propria rivoluzione in attacco: cosa cambia per Morata

Allegri vara la rivoluzione in attacco: ribaltone totale per Morata
Allegri © Getty Images

La Juventus non ha iniziato la stagione al meglio, nonostante il ritorno di Massimiliano Allegri in panchina. I bianconeri hanno avuto una partenza da rivedere in campionato, sotto il profilo del gioco, ancora troppo discontinuo, e dei risultati. Un’inversione di tendenza dovrà arrivare necessariamente già nelle prossime partite per non far scappare le altre pretendenti al titolo.

LEGGI ANCHE >>> Si offre alla Juventus: la proposta per arrivare subito in bianconero

I cambiamenti potrebbero essere, quindi, impellenti anche in attacco nelle scelte di Massimiliano Allegri. Il tecnico, sempre abile a gestire le risorse a sua disposizione è pronto a varare anche una nuova linea per quanto riguarda le mosse offensive: una scelta sorprendente che potrebbe scompaginare gerarchie e risorse per i bianconeri. L’allenatore livornese, infatti, pensa di giocare con il falso nove in attacco, tentando di schierare la coppia formata da Federico Chiesa e Paulo Dybala. Una vera e propria rivoluzione che avrebbe conseguenze anche sul calciomercato.

LEGGI ANCHE >>> Addio immediato alla Juventus: la mossa decisiva di Allegri

La Juventus e il nuovo piano di Allegri con il falso nove: ribaltone per Morata

La Juventus e il nuovo piano con il falso nove: ribaltone per Morata
Morata © Getty Images

La possibile svolta lanciata da Allegri potrebbe avere conseguenze anche per il futuro di Alvaro Morata. Il centravanti spagnolo è ancora in bilico, con il riscatto definitivo dall’Atletico Madrid tutto da decidere. Il calciatore era particolarmente adatto ad affiancare Cristiano Ronaldo e a esaltare le caratteristiche del portoghese. Ora, con l’addio di CR7, però, tutto potrebbe cambiare e Morata dovrà dimostrare di potere essere protagonista centrale in questa Juventus. Da non sottovalutare anche la concorrenza di Moise Kean che potrebbe scalare le gerarchie dell’allenatore. Insomma, non sono tempi facili per Morata che dovrà dimostrare di valere i soldi richiesti per il riscatto dall’Atletico Madrid a fine stagione e il posto da titolare in campo. Il suo futuro resta in bilico e le prossime partite potrebbero già dare indicazioni importanti a riguardo.