Europei 2020, c’è il via libera del governo | L’annuncio del presidente Gravina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:28

Il presidente della Figc, Gabriele Gravina, annuncia la decisione del governo: per gli Europei all’Olimpico potrà esserci il pubblico

Gravina
Gravina © Getty Images

Il governo presieduto da Mario Draghi dà di che gioire al mondo del calcio italiano, e soprattutto al presidente della Federazione, Gabriele Gravina. Con una nota firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza, indirizzata al numero della Figc, infatti l’esecutivo ha dato il via libera alla presenza allo stadio Olimpico per gli Europei del 2020 del pubblico per un numero ridotto di persone.

LEGGI ANCHE >>>> Calciomercato, rottura e addio | Corsa a tre per la stella!

Europei 2020, il via libera del governo: all’Olimpico ci sarà il pubblico

Lazio Torino Stadio Olimpico Roma
Stadio Olimpico di Roma

Attraverso i canali ufficiali, è arrivato anche il commento del presidente appena rieletto: “La disponibilità acquisita dal governo italiano è un ottimo risultato che fa bene al Paese, non solo al calcio”, ha iniziato Gravina.

LEGGI ANCHE >>>> Calciomercato, rottura e addio | Corsa a tre per la stella!

“Ringrazio in particolare il ministro della Salute, Roberto Speranza, perché ci ha comunicato di aver dato incarico al CTS di individuare le migliori soluzioni che consentiranno la presenza di pubblico allo stadio Olimpico di Roma nel mese di giugno in occasione del prossimo campionato Europeo. In un momento tanto complesso, è stata comunque manifestata chiaramente la volontà di veder confermata la presenza italiana a questo grande evento, dando fiducia alla Figc“, si legge ancora.

LEGGI ANCHE >>>> Calciomercato Juventus, addio Pirlo e piano B | Duello italiano!

Infine un invito alla collaborazione con la sottosegretaria, Valentina Vezzali, affinché tutto proceda per il meglio: “Collaboreremo in maniera sinergica con la sottosegretaria Valentina Vezzali che ci sta accompagnando in questo percorso. Ci è stato inviato un segnale in forte prospettiva sulla ripresa che noi trasferiremo prontamente alla UEFA”.