Serie A, consigli sulla ripresa da Zazzaroni | Scoppia la bufera

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:00

Sulla ripresa del campionato e sul retrofront del ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, è intervenuto Ivan Zazzaroni: ”Si è perso solo tempo”

Ivan Zazzaroni (Getty Images)

Se e quando il campionato di Serie A potrà tornare in campo per terminare la stagione è ancora un’incognita e l’argomento ha suscitato numerosi dibattiti. Dopo essersi dimostrato a lungo contrario alla ripresa del campionato, il ministro Vincenzo Spadafora negli ultimi giorni ha fatto un passo indietro, rivedendo la propria posizione. Sull’argomento è intervenuto il noto giornalista, Ivan Zazzaroni, che ritiene si sia solo perso tempo in questo modo. Sui social scoppia la bufera.

Potrebbe interessarti anche >>> Coronavirus, la paura dei giocatori: “Chiediamo garanzie’

Potrebbe interessarti anche >>> Ripresa campionato, proposta clamorosa | Partite con tempi da 30 minuti

Spadafora
Spadafora (Getty Images)

Potrebbe interessarti anche >>> Calciomercato Juventus, trovato l’accordo | L’annuncio a breve

Coronavirus, Zazzaroni sul retrofront Spadafora: è bufera social

La ripresa del campionato di Serie A continua a far discutere. Dopo il retrofront del ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, che ha dichiarato di voler fare di tutto per far riprendere il campionato, il noto giornalista, Ivan Zazzaroni, ai microfoni di ‘Tutti convocati’, programma di ‘Radio 24‘, ha detto la sua. Molte persone però, attraverso i social hanno reagito negativamente alle parole del giornalista Rai, dichiarandosi contrarie a ciò che sostiene. ”Zazzaroni per fare chiarezza è una contraddizione in termini. O, al limite, una battuta di spirito…”. Questo è ciò che scrive un utente commentando le dichiarazioni.

 

Su Twitter sono così arrivati molti commenti contrari alle parole del giornalista che ha cosi dichiarato: “Spadafora ha cambiato idea perchè tutti hanno preso posizione ed è una posizione diversa dalla sua. Sono contento che abbia cambiato idea, ma non dica cose surreali. Accettiamo il fatto che abbia finalmente cambiato idea, era ora. Non ho nulla contro di lui, ma contro quello che aveva fatto fino all’ultima intervista. Manca un mese e mezzo all’ipotetico inizio del campionato. Si potevano risparmiare un sacco di grane accompagnando un certo percorso.” Poi continua sulla sicurezza della ripresa: “Alla Serie A serve uno scudo penale nel caso qualcuno si ammalasse, dei permessi speciali per muoversi tra le regioni e la possibilità di sedersi al tavolo e trattare di nuovo con le televisioni”. Ivan Zazzaroni era stato invitato ad intervenire per mettere chiarezza, ma invece sembrerebbe aver scatenato una vera bufera social.

 

 

 

Potrebbe interessarti anche >>> Calciomercato Juventus, trovato l’accordo | L’annuncio a breve