Lazio, svolta Correa: l’argentino è l’arma in più per Inzaghi

Il blitz in casa del Milan ha regalato alla lazio il quarto posto insieme ad Atalanta e Cagliari. A San Siro decisivo Correa, partner ideale di bomber Immobile

Joaquin Correa Lazio (Getty Images)

Il gol numero 100 di Immobile forse lo ha messo in secondo piano, ma in casa della Lazio una parte di copertina spetta anche a Correa. Usufruendo di uno splendido assist di Luis Alberto, l’argentino ha realizzato la rete del 2 a 1, decidendo di fatto il blitz in casa del Milan, cosa che in campionato non accadeva da trent’anni. Era successo invece lo scorso 24 aprile in Coppa Italia, stessa porta, sempre al secondo tempo, quando lo stesso Tucu segnò il gol grazie al quale i biancocelesti si qualificarono per la finale della Coppa Italia, poi vinta contro l’Atalanta. Insomma la San Siro rossonera porta fortuna al 25enne attaccante. Fino a qualche settimana fa Correa era accusato di essere poco freddo sotto porta: lui è un attaccante atipica, qualcuno addirittura lo definisce centrocampista. Il trend però sta cambiando.

Per tutte le notizie più importanti della giornata CLICCA QUI!

Lazio, Correa ha trovato la via del gol ed ora è indispensabile per Inzaghi

Leggi anche – Roma e Lazio, il riscatto della Capitale: continua la risalita di Fonseca e Inzaghi

Il 25enne sudamericano finora è andato a segno 4 volte, in tre delle ultime 4 gare. Numeri che fanno felice il tecnico Inzaghi, anche perché una seconda punta deve andare in doppia cifra per contribuire a raggiungere gli obiettivi. Correa possiede numeri importante nel suo repertorio tecnico e se migliora sotto il profilo realizzativo, può diventare un grande campione. “Joaquin è è un grandissimo giocatore e anche un ragazzo straordinario perché è il primo ad incitare i compagni anche quando non gioca”.  Correa è diventato un titolare fisso nell’attacco della Lazio, al fianco di Immobile.

Q.G.