Juventus, occhi in casa Manchester United: tre nomi nel mirino

La Juventus pensa già al prossimo calciomercato e ha individuato diversi nomi interessanti in casa Manchester United

Juventus De Gea Eriksen
De Gea (Getty Images)

In questi anni la forza della Juventus sul calciomercato e non solo è stata la programmazione. Marotta, Paratici e Nedved hanno costruito le loro fortune anticipando la concorrenza, lavorando sotto traccia e soprattutto con grande tempismo. Per questo, chiusa una sessione si pensa già alla prossima. La società bianconera in queste settimane ha aperto i tavoli delle trattative con diverse squadre tra Roma, Tottenham, Barcellona e Manchester United. Soprattutto in casa ‘Red Devils’, la Juventus è pronta a pescare alcuni nomi interessanti.

Leggi anche —–> Calciomercato Juventus, Khedira ad un passo dal Lione: il motivo

Juventus, tris di nomi dal Manchester United: da De Gea a Matic

La Juventus ha trattato a lungo con il Manchester United per Paulo Dybala e Romelu Lukaku, che sembravano destinati al maxi scambio. Così come i bianconeri hanno provato a prendere anche Paul Pogba dagli inglesi: due operazioni che non hanno portato a un nulla di fatto. Ma Paratici è pronto a bussare nuovamente alla porta dei ‘Red Devils’: come riporta il ‘Daily Mail’, nei radar sono finiti tre nomi. Il primo è David De Gea, che rappresenterebbe un’occasione più unica che raga visto che è in scadenza 2020 e non sembra avere intenzione di rinnovare.

Per tutte le ultime notizie di mercato CLICCA QUI!

Certo l’arrivo dello spagnolo comporterebbe i sacrificio di Szczesny, ma con una ricchissima plusvalenza che darebbe linfa vitale al mercato juventino. Gli altri nomi sono quelli di Eric Bailly e Nemanja Matic. Il primo è un difensore centrale fortissimo ma sfortunato, attualmente ai box per un brutto infortunio al ginocchio. Anche l’ivoriano è in scadenza 2020 e Paratici potrebbe puntarci per ringiovanire la difesa e comporre la coppia del futuro con de Ligt. Infine Nemanja Matic, anche lui in scadenza tra un anno ma profilo senza dubbio diverso. Il serbo è un giocatore già pronto ed esperto, ma in questo caso bisognerebbe ragionare soprattutto sulle cessioni visto che il centrocampo ad oggi è decisamente trafficato.

F.I.