Calciomercato Juventus, definito il futuro di Rugani: l’indizio

Il difensore è al centro di diverse voci di mercato: alla Juventus Rugani potrebbe aver concluso i suoi giorni. L’indizio arriva da Sarri

Juventus Rugani
Daniele Rugani (Getty Images)

I giorni di Daniele Rugani in maglia bianconera potrebbero essere conclusi. Da settimane, forse da mesi, il calciatore è al centro di voci di mercato che lo vedono lontano dalla Juventus, club che per primo in Serie A, dopo l’esplosione ad Empoli, si è ‘innamorato’ di lui. Accostate al centrale sono state squadre di grande calibro internazionale, come Arsenal, Monaco, Milan e Roma. A rompere gli indugi sul futuro del venticinquenne ci ha pensato lo stesso Maurizio Sarri, allenatore che lo ha lanciato nella massima serie. Il tecnico toscano, ora alla guida dei campioni d’Italia, non ha infatti convocato il difensore per la prima sfida di campionato contro il Parma, nonostante lo stesso non abbia alcun tipo di problema dal punto di vista fisico.

LEGGI ANCHE —> Roma-Juventus, trattativa per Rugani verso la definizione: inseriti due giovani

Juventus Rugani, la Roma nel futuro

Ecco allora che la scelta di tenerlo fuori dal gruppo è riconducibile proprio alle voci di mercato che lo vedono protagonista. La cessione di Rugani sembra dunque ora imminente. Nelle ultime ore la più percorribile delle ipotesi per il futuro del difensore è parsa la Roma, nonostante tutte le complicazioni del caso (c’è ancora distanza tra domanda e offerta). I giallorossi sarebbero disposti a mettere sul piatto 22 milioni cash più i cartellini di due giovani promesse della primavera.

Per tutte le notizie più importanti di giornata CLICCA QUI!

Starà a Paratici ed Agnelli valutare a fondo la proposta e dare una risposta a Petrachi. Intanto l’esclusione dell’ex Empoli dal campo fa capire che la situazione è destinata a sbloccarsi nel giro di poco tempo negli ultimi giorni di calciomercato rimasti a disposizione. Dopo quattro annate vissute con grande intensità, per Rugani potrebbe così essere giunto il momento dei saluti.

M.D.A.