Calciomercato Milan, si complica Demiral: possibile asse con la Roma. Tutti i nomi

Merih Demiral potrebbe restare alla Juventus giocandosi una chance importante sotto la gestione Sarri. Il Milan potrebbe essere ‘aiutato’ dalla Roma: ecco la strategia

Demiral
Demiral (Getty Images)

Giorgio Chiellini non è partito per la tournée della Juventus a causa di un problema muscolare rimediato in allenamento a Vinovo. Il club bianconero ha bloccato così la cessione del difensore centrale, Merih Demiral, che sarebbe finito nel mirino del Milan già da diversi giorni. La Roma potrebbe aiutare però la società rossonero offrendo per il reparto arretrato il brasiliano Juan Jesus come contropartita tecnica nell’affare Suso. Così i vari Under, Schick e Zaniolo resterebbero nella Capitale sposando appieno il progetto tecnico-tattico del neo-allenatore Fonseca. Il talento spagnolo del Milan continua a piacere al club giallorosso, pronto a preparare l’assalto decisivo al giocatore. La strategia della Roma sarebbe quella di rinforzare il reparto offensivo con l’ex Liverpool, pronto a cambiare aria dopo una stagione vissuta in maniera altalenante sotto la gestione Gattuso. Ora Giampaolo lo sta provando anche nella posizione di trequartista nel 4-3-1-2, un ruolo non proprio congeniale per lo spagnolo. Nei prossimi giorni ci potrebbero essere novità per quanto riguarda la trattativa tra Roma e Milan, sempre a colloquio da settimane per diversi giocatori nel mirino.

Per tutte le ultime notizie sul mercato del Milan CLICCA QUI

Calciomercato Milan, non solo Demiral: anche il Borussia su Schick

Patrick Schick sarebbe finito da giorni nel mirino del Milan sempre nello scambio con Suso. Ma ci sarebbe anche il Borussia Dortmund sulle tracce dell’attaccante, che ha vissuto una stagione da dimenticare con la maglia della Roma tra infortuni e tante panchine per scelta tecnica. Discorso diverso per Zaniolo e Under, che sarebbero giocatori centrali nel progetto tecnico di Fonseca. Ancora pochi giorni, poi si capirà la strategia del club rossonero sul reparto difensivo e sul futuro del talento spagnolo Suso.

S.I.