Calciomercato Inter, Lukaku: indizi da Manchester United-Leeds

L’Inter sta continuando il pressing sul Manchester United per cercare di ottenere al più presto il cartellino di Romelu Lukaku.

calciomercato Inter Lukaku Manchester United
Romelu Lukaku (Getty Images)

Romelu Lukaku è più grande obiettivo dell’Inter in questa sessione estiva di calciomercato. Sono infatti giorni che il club nerazzurro è passato all’assalto in casa Manchester United per sondare le richieste dei Red Devils e, di conseguenza, fare in modo di trovare la quadra per riuscire a regalare l’attaccante tanto desiderato dal nuovo tecnico Antonio Conte. Non è infatti un segreto che nei piani della società meneghina il belga dovrebbe arrivare all’ombra della Madonnina per prendere il posto di Mauro Icardi, ormai escluso dal progetto della squadra di Suning e dunque a tutti gli effetti una “grana” da risolvere. Ebbene, per quanto riguarda Lukaku un ulteriore segnale importante pare averlo dato quest’oggi proprio la società inglese. L’allenatore Ole Gunnar Solkjaer non lo ha fatto partecipare all’amichevole contro il Leeds.

Leggi anche ——> Roma, Dzeko separato in casa: stallo nella trattativa con l’Inter

Calciomercato Inter, Lukaku escluso dall’amichevole tra Manchester United e Leeds non per una botta in allenamento

Stando al comunicato della compagine di Premier League, il motivo della mancata convocazione sua e del portiere David De Gea sarebbe da ricondurre a problemi fisici, che per l’attaccante sarebbero dovuti a un colpo ricevuto in allenamento. La ragione vera sarebbe però diversa da quella ufficiale. Si tratterebbe infatti di una probabile cessione alle porte, la cui direzione per Lukaku sembra essere ben nota.

Per tutte le ultime sul mercato dell’Inter CLICCA QUI

Lo United sarebbe ormai rassegnato a perdere il belga. Gli inglesi sarebbero soltanto in attesa di un rilancio da parte dell’Inter, per dare così il sì finale a questa trattativa che, con il passare delle ore, pare essere destinata a una fumata bianca. Per la gioia di tutte le parti in causa, vale a dire Manchester United, Inter, Conte e, ovviamente, lo stesso Lukaku.

L.M.P.