Milan, addio alla vecchia guardia: Zapata resta in Serie A?

Le strade del Milan e Zapata si separeranno, con il colombiano in scadenza a fine mese. Il difensore potrebbe restare in Serie A: spunta una proposta a sorpresa

Milan Zapata Abate
Zapata e Abate (Getty Images)

Nasce il nuovo corso rossonero, con Marco Giampaolo che salvo clamorosi ribaltoni dovrebbe guidare il Milan a partire dalla prossima stagione. Con lui arriverà un nuovo ds e la rosa subirà dei bruschi cambiamenti. Lasceranno il club di Via Aldo Rossi diversi rossoneri, tra i quali pilastri che Zapata ed Ignazio Abate. Andiamo ad analizzare quello che sarà il futuro dei rossoneri in partenza da Milanello.

Leggi anche —–> Milan, occasioni a parametro zero Sturridge e Moreno

Milan, Zapata verso il Brescia: saluta anche Bonaventura?

Il Milan ripartirà da zero, o quasi. Saranno relativamente pochi i calciatori da cui Elliott ha intenzione di ritentare la scalata alla prossima Champions League. Come già accennato nei giorni scorsi, diversi profili da tempo in rossonero lasceranno Milanello. Da Montolivo, Bertolacci e probabilmente Mauri, fino ad Ignazio Abate. Il terzino, 33 anni a novembre, dovrebbe chiudere in Mls la propria esperienza con il calcio giocato. Discorso diverso per Cristian Zapata, in scadenza tra poco più di 20 giorni con il club di Via Aldo Rossi. Il colombiano, nonostante una buona stagione, non ha ricevuto alcuna offerta per il rinnovo e potrebbe accasarsi al Brescia. La squadra di Corini, infatti, è a caccia di rinforzi di esperienza per trovare il prima possibile la salvezza.

Per tutte le ultime notizie sul mercato del Milan CLICCA QUI

In tal senso il presidente Cellino, secondo quanto riportato da ‘Sportmediaset’ avrebbe proposto un biennale al centrale che dovrebbe accettare e rimanere quindi in Serie A. Tutto da decifrare il futuro di Giacomo Bonaventura, dopo il brutto infortunio che lo ha tenuto k.o. per diversi mesi. Il destino dell’ex atalantino sarebbe strettamente legato a quello di Donnarumma, vista la procura dei due rossoneri in mano a Mino Raiola. Nel caso in cui il classe 1999 dovesse essere sacrificato, Raiola potrebbe decidere di spostare anche Bonaventura, in scadenza 2020 con il Milan. Il futuro del polivalente centrocampista, accostato anche a Roma e Juventus in passato, resta tutto da decidere. Il Milan quindi ripartirà da pochi punti fermi: molto dipenderà dalla scelta del prossimo allenatore che dovrebbe essere Marco Giampaolo.

S.C