Juventus, Sarri sbotta: “Se le cose stanno così me ne vado subito”. E il Chelsea dà il via libera

Maurizio Sarri è il nome più vicino alla panchina della Juventus per il dopo-Allegri: il manager del Chelsea ha parlato in conferenza stampa del suo futuro

Sarri
Maurizio Sarri, (Getty Images)

Sono ore febbrili per la Juventus, alla ricerca dell’allenatore che raccoglierà l’eredità di Allegri: in pole c’è Maurizio Sarri, che potrebbe aver già concluso la sua esperienza al Chelsea. Le voci sul manager toscano circolano da diverso tempo e la finale di Europa League contro l’Arsenal sta acquisendo un peso importante per il suo futuro. Troppe, secondo l’ex Napoli che in conferenza stampa ha sbottato: “Se la situazione è questa allora me ne voglio andare subito. Dopo 10 mesi di lavoro mi devo giocare tutto in 90 minuti, non è questa la strada giusta. O sei felice del mio lavoro o non lo sei. E’ un’ottima stagione, sicuramente, ma se vinceremo l’Europa League sarà meravigliosa”.

Leggi anche —–> Juventus, il punto a centrocampo: due ‘Big’ salutano con Allegri?

Juventus, Sarri: “Nessun contatto con altri club. Il mio futuro è la finale, poi incontrerò la società”

Maurizio Sarri viene ancora incalzato sull’argomento futuro, attuale più che mai visto le voci insistenti che lo vogliono in orbita Juventus. “Non so cosa dire sul calciomercato, il mio futuro è la finale. Non sono capace di pensare alla prossima stagione o più in là. Ho due anni di contratto qui e non ho avuto nessun contatto con altri club al momento. Prima di tutto devo parlare con la società dopo la finale, voglio sapere se sono felici di me o no. Come ho già detto sono molto contento di stare in Premier League”.

Per tutte le ultime notizie sul mercato della Juventus CLICCA QUI!

La posizione di Sarri al Chelsea resta quindi in bilico, ma i Blues sembrano già pensare al successore. E i londinesi non si opporrebbero a un ritorno del loro manager in Serie A. Secondo i tabloid inglesi i londinesi lascerebbero partire Sarri senza troppi problemi, ma solo dietro il pagamento di 5 milioni di sterline, cifra pari all’anno di stipendio che dovrebbe percepire il tecnico toscano al Chelsea. Abramovich, dopo aver perso la causa con Conte, non vuole andare incontro ad altre battaglie legali. Non solo, secondo The Sun, dopo aver salutato Sarri i londinesi tenterebbero un nuovo assalto proprio ad Allegri. L’altra idea, invece, porterebbe al ritorno dell’ex, Frank Lampard.

F.I.