Juventus, Allegri via ma non solo: come cambia il mercato in uscita

Da Mandzukic a Khedira passando per Dybala e Costa: ecco come cambia il calciomercato in uscita della Juventus dopo l’addio di Allegri.

Mandzukic (Getty Images)  

Ieri i festeggiamenti ufficiali per la vittoria dell’ottavo scudetto di fila, ma in casa Juventus si pensa già con decisione al futuro. Ufficializzato l’addio di Massimiliano Allegri è infatti partito il toto-panchina, decisione questa che influenzerà inevitabilmente anche la prossima sessione di calciomercato. Dal nome del nuovo tecnico dipenderanno anche le mosse del club bianconero in entrata così come in uscita. Sono proprio le cessioni a subire possibili cambiamenti dopo l’addio di Massimiliano Allegri alla ‘Vecchia Signora’. Con un nuovo allenatore potrebbe infatti cambiare il destino in particolar modo di Paulo Dybala e Douglas Costa. I due mancini quest’anno hanno reso certamente al di sotto delle aspettative e per diversi motivi nelle ultime settimane sembravano finiti in lista di sbarco.

Per tutte le notizie di mercato CLICCA QUI!

Calciomercato Juventus, cambia il mercato senza Allegri: da Costa a Dybala

Il brasiliano sembrava certo partente, così come Dybala addirittura accostato ad Inter e Atletico Madrid rispettivamente per la sostituzione di Icardi e Griezmann. Con un nuovo allenatore però il futuro della ‘Joya’ soprattutto potrebbe essere nuovamente tinto di bianconero. La Juventus crede nell’ex Palermo e spera ancora in una sua esplosione. Senza Allegri dovrebbe anche rientrare l’allarme Cancelo, che era stato pesantemente messo in dubbio dopo la flessione dell’ultima parte di stagione.

Leggi anche–> Juventus, rebus per il post-Allegri: lista di candidati lunghissima. E Ronaldo vuole Ancelotti

Chi invece potrebbe lasciare senza l’ormai ex allenatore della Juventus sono i senatori, fedelissimi del livornese. Su tutti Mario Mandzukic, uomo di fiducia di Allegri che dovrebbe essere alla fine del suo ciclo in bianconero. Il futuro del 32enne potrebbe dirigersi in Spagna o in Germania. Discorso simile per Sami Khedira che dovrebbe spingere per l’addio dopo aver dato tutto alla causa bianconera. Primo tassello di quella che potrebbe essere una rivoluzione a centrocampo con la stessa posizione di Miralem Pjanic ancora tutta da valutare.

G.B.