Inter, con Conte rebus Miranda? I nomi per la difesa nerazzurra

La dirigenza dell’Inter continua a progettare la prossima stagione, con Antonio Conte vicino a succedere a Spalletti sulla panchina nerazzurra. Da definire il futuro di Joao Miranda: le due possibili alternative al brasiliano

Inter Conte
Conte ©Getty Images

In attesa di Inter-Chievo che potrebbe portare ad un ancor più saldo terzo posto, il club nerazzurro pensa già al prossimo mercato estivo. Nel mirino per la panchina sempre Antonio Conte: l’ex Ct, dopo aver escluso la Roma nel suo prossimo futuro, sarebbe sempre più vicino al club di Zhang. Con Conte in panchina, però, tornerebbe di moda una questione in casa Inter: quella riguardante la difesa. Il tecnico pugliese predilige la difesa a 3, con centrali di spessore che diano solidità al reparto. In tal senso, da definire il futuro di Joao Miranda da tempo dato in partenza dalla Serie A.

Leggi anche —->  Inter, Marotta guarda in casa Psg: tre ‘Big’ nel mirino dei nerazzurri

Inter, Miranda verso l’addio: due nomi per rimpiazzare il brasiliano

Dopo essere arrivato nell’estate 2016 dall’Atletico Madrid per poco più di 10 milioni di euro, le strade di Joao Miranda e dell’Inter sono pronte a separarsi. Il brasiliano vorrebbe tornare in Spagna e, con il sempre più probabile approdo di Conte in panchina che predilige la difesa a 3, serve almeno un rinforzo per rimpiazzare il brasiliano. Il primo nome, quello più plausibile, porterebbe ad Alessandro Bastoni. Il talentuoso difensore, in prestito al Parma fino a giugno, crescerebbe insieme a difensori di altissimo livello come Skriniar e De Vrij affiancandoli all’occorrenza. Classe ’99, Bastoni è una delle più gradite sorprese del Parma di D’Aversa con 22 presenze ed una rete nella sua seconda stagione in Serie A.

Per tutte le ultime notizie sul mercato dell’Inter CLICCA QUI!

Discorso analogo per il centrale 26enne del Sassuolo, Gian Marco Ferrari. Seguito da diversi club di A, Ferrari conta 29 presenze e ben 4 reti in stagione. Il presidente Squinzi non vorrebbe privarsi di uno dei suoi pilastri in difesa e lo valuta non meno di 15 milioni di euro. Tutto in divenire, dunque, con il progetto che girerebbe intorno al credo tattico di Conte. Marotta è già al lavoro, tra poche settimane potrebbero arrivare importanti segnali dal mercato.

S.C