Napoli, De Guzman: ‘Giuntoli mi ha preso a pugni in faccia’

Giuntoli © Getty Images

Episodio a dir poco clamoroso quello raccontato dall’ex centrocampista del Napoli, Jonathan De Guzman. Il calciatore olandese, ha svelato di avere avuto un duro battibecco con il ds Cristiano Giuntoli che lo avrebbe addirittura preso a pugni in faccia. Il racconto, affidato al media volkskrant.nl, sta facendo rapidamente il giro del web.

Napoli, De Guzman: ‘Giuntoli mi ha preso a pugni in faccia’

 

“Non stavo bene fisicamente, i dottori non capivano cosa avessi e la società decise così di cedermi. Giuntoli mi disse che dovevo andarmene a tutti i costi. Chiesi ad Advocaat, l’allenatore del Sunderland, di far calmare il direttore ma non parlava bene l’inglese quindi non si calmò. Mi dissero chiaramente che se non fossi andato via sarei “morto a Napoli” e non avrei giocato più. A mercato chiuso, il 1° settembre, Giuntoli mi convocò nello spogliatoio e mi disse “Tu andrai via dal Napoli, pezzo di m***a, lo hai promesso”. Gli risposi di non aver mai promesso nulla e lui mi scagliò un pugno sul volto. Ci divise Zuniga, ma fu una lunga litigata”.