Calciomercato Inter, Marotta si sbilancia sul suo futuro da dirigente

Marotta (Getty Images)

I nerazzurri sognano l’arrivo di Beppe Marotta: da quando il famoso dirigente sportivo ha lasciato la Juventus, l’Inter lo sta corteggiando.

L’arrivo di Marotta all’Inter darebbe alla società nerazzurra un assetto totalmente diverso. E quanti colpi di calciomercato solo sognati potrebbe mettere a segno il club milanese! Insomma, la figura dell’ex dirigente bianconero è proprio quello che ci vuole per una squadra che vuole tornare agli splendori di un tempo. Sarebbe anche l’occasione per mettere lo sgambetto alla rivale di sempre, la Juventus, che senza Marotta potrebbe perdere qualche colpo. Individuato l’obiettivo, pare che tra l’Inter e l’esperto di calciomercato sia cominciata la trattativa con una serie di contatti che lasciano presagire l’annuncio immediato di un accordo tra le parti.

Marotta parla del suo futuro: “L’Inter? Sì, voglio restare in Italia”

Ai tanti che si chiedono quale sarà ora la prossima destinazione di Beppe Marotta è il diretto interessato a rispondere, nella serata di ieri, subito dopo essere stato premiato come miglior dirigente italiano con il “Radicchio D’Oro”. Queste le parole dell’ex braccio destro di Andrea Agnelli alla Juventus: “Di sicuro resterò in Italia. L’Inter? Beh…. è possibile”. Questa apertura fa presupporre che Marotta abbia trovato particolarmente appetibile l’offerta avanzata dalla società nerazzurra: un ruolo da co-amministratore delegato per la parte sportiva accanto a Piero Ausilio. Cosa porterà Marotta all’Inter? Di sicuro il modello bianconero per lo sviluppo di un business internazionale che per lui è ancora il punto di riferimento da seguire e al quale ispirarsi. L’ex dirigente della Vecchia Signora ha contribuito a creare una squadra perfetta, ma ancor prima una società perfetta, che al momento domina sul campionato italiano.”Per organizzazione societaria e qualità tecniche la Juventus non ha competitori in Italia”, ha confermato Marotta, pronto a mettere a disposizione della crescita dell’Inter la sua esperienza, per riportarla ai livelli di un tempo.

Alessandra Curcio