Gaffe del Manchester United contro la Juve: “La chiamano Rubentus”

Cuadrado © Getty Images

Che gaffe del Manchester United nei confronti della Juventus. Il club inglese ha definito la squadra bianconera “Rubentus” nell’articolo di presentazione della sfida di Champions League.

La Juventus tornerà questa sera a Old Trafford dopo quindici anni. La sfida tra Manchester United e la squadra allenata da Allegri rievoca il ricordo di gare scoppiettanti a fine anni 90. Nell’articolo della presentazione della prossima partita di Champions il club inglese ha commesso una vera e propria gaffe nei confronti della squadra bianconera definendola “Rubentus”: “…ma mentre i detrattori rispettano a malincuore la nostra storia di promozione dei giovani e audacia, i nemici della Juventus non raccomanderebbero nulla dei bianconeri. Uno dei soprannomi soprannaturali attribuiti a ‘la vecchia signora’ dai tifosi di rivali come la Fiorentina, l’Inter e il Napoli è “Rubentus”. Questo deriva dal termine rubare, e dalla reputazione un tempo oscura dei Bianconeri, culminata nello scandalo di Calciopoli. Negli anni ’90, il paese è diventato un favoloso scenario Fellini di piazze e caffè accoglienti, dove il gelato non si scioglie mai – i fan inglesi hanno guardato con sospetto le squadre italiane. La loro abilità calcistica non è mai stata messa in discussione; alcune delle loro altre “tattiche” lo erano indubbiamente”.

Manchester United-Juventus, le scelte di Mourinho e Allegri

Mourinho va verso la conferma del 4-3-3 con Martial e Rashford ai lati dell’unica punta che sarà Lukaku. In mezzo al campo spazio a Matic e all’ex Pogba. In porta ci sarà De Gea.
Allegri, invece, dovrà fare a meno degli infortunati Khedira, Emre Can e Mario Mandzukic. Difesa a quattro con Cancelo, Bonucci, Chiellini e Ale Sandro: il tandem offensivo sarà composto da Cristiano Ronaldo e da Paulo Dybala. A centrocampo spazio a Cuadrado con Bernardeschi sulle corsie esterne, mentre la diga di centrocampo sarà formata da Pjanic e Matuidi.

MANCHESTER UNITED (4-3-3): De Gea; Valencia, Smalling, Lindelof, Shaw; Mata, Matic, Pogba; Martial, Lukaku, Rashford.

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Cuadrado, Pjanic, Matuidi, Bernardeschi; Dybala, Cristiano Ronaldo.