Rapina Milik, l’attaccante del Napoli derubato del suo Rolex la scorsa notte

Bologna-Napoli
Milik © Getty Images

Bruttissimo episodio accaduto nella notte napoletana. Arek Milik, bomber del Napoli reduce dalla bella vittoria contro il Liverpool nella seconda giornata della Uefa Champions League, è stato rapinato intorno alle 2.00 del mattino da due malviventi. Il calciatore, di ritorno a casa dallo Stadio San Paolo, è stato seguito da una moto in zona Varcaturo. Dopo un pedinamento in stile cinematografico, i due ladri, a bordo di una moto, hanno sbarrato la strada all’attaccante polacco, costringendolo ad arrestare la marcia della sua automobile. Uno dei due, sceso dalla moto, ha poi puntato una pistola verso il volto dell’attaccante ex Ajax, intimandolo di sfilare dal polso un Rolex Daytona, valore 20 mila euro, e consegnarlo immediatamente.

Rapina Milik, il difensore del Napoli derubato del Rolex nella notte

Scelta inevitabile quell’attaccante polacco che ha deciso allora di tener cara la propria pelle e dare l’orologio ai due malviventi. Sulla vicenda si è messa immediatamente al lavoro la Polizia di Stato, allertata nella notte dal numero 99 della squadra partenopea. Una pessima vicenda, quella accaduta a Milik, che non può essere però definita come isolata. Insigne, Hamsik, Cavani e diversi altri, nel passato, avevano già subito degli atti intimidatori di simile portata.