De Rossi (Getty Images)CALCIOMERCATO DE ROSSI ROMA INTER MILAN MANCHESTER CITY REAL MADRID / Roma – Un contratto in scadenza a giugno, un rinnovo che tarda ad arrivare, un futuro in bilico per Daniele De Rossi, cuore giallorosso deluso da una società che, a suo parere, non starebbe facendo abbastanza per raddrizzare una situazione (quella relativa al contratto) che rischia di degenerare. Ecco allora le parole del centrocampista dopo la gara della Nazionale contro l’Uruguay: “Se ho mai pensato di andare via? Lo scorso anno sì ma, in caso di partenza, la prima scelta sarebbe ovviamente l’estero, ma se non trovo un accordo per andare fuori dall’Italia mica posso smettere di giocare a calcio…”. Un segnale del suo malcontento, un appello alla società per accelerare i tempi della firma, con il giocatore che non vorrebbe arrivare a gennaio con il contratto in scadenza. A quel punto si scatenerebbe l’asta, con Mancini e Mourinho pronti a sfidarsi a suon di milioni per portare De Rossi al City o al Real Madrid (ma si parla anche di un interessamento dell’Arsenal). Inglesi e spagnole non sarebbero però le uniche a muoversi: a Milano De Rossi lo accoglierebbero a braccia aperte. Il Milan, dopo aver strappato alla Roma Mexes a parametro lo scorso giugno, riproverebbe la stessa operazione anche con De Rossi, ideale come vertice basso nel rombo di Allegri. La disponibilità economica non mancherebbe, anche perchè a giugno, a centrocampo, vanno in scadenza Seedorf, Flamini, Ambrosini e Van Bommel. A De Rossi però ci pensa anche l’Inter che, proprio a centrocampo deve investire in maniera più importante per tornare ai livelli delle passate stagioni. La stima reciproca con Ranieri c’è, Moratti stravede per lui. L’ostacolo potrebbe però essere rappresentato da un rapporto non proprio eccezionale con la tifoseria neroazzurra, ma un ricco contratto da una parte, e un campione in più in squadra a parametro zero dall’altra, farebbero superare in fretta i primi imbarazzi.