Lecce – Palermo 2-4 / Pagelle e Tabellino

calciomercato » Calciomercato Palermo » Lecce – Palermo 2-4 / Pagelle e Tabellino
domenica, 6th febbraio, 2011

LECCE PALERMO PAGELLE TABELLINO / Con un pirotecnico 4-2 allo stadio ‘Via del Mare’, il Palermo surclassa il Lecce con una prestazione a due facce: quasi sufficiente nel primo tempo, superlativa nella ripresa. Per i giallorossi è una pesante battuta d’arresto, con la squadra di De Canio che dopo un buon primo tempo dimostra nella ripresa di essere rimasta negli spogliatoi. Pagelle e tabellino sono concesse da Calciomercato.it:
LECCE

Rosati 5 – Incolpevole sul capolavoro di Miccoli, appare poco reattivo però sulle reti di Hernandez e ilicic.

Tomovic 5.5 – Qualche buona iniziativa in avanti, ma da rivedere in fase difensiva, con Pastore che gli passa alle spalle in occasione della rete del 2-2.

Ferrario 5 – Divide con Fabiano le colpe sulla rete realizzata da Ilicic.

Fabiano 5 – Prestazione negativa del centrale giallorosso, autore del fallo dal quale nasce la punizione vincente di Miccoli, e in ritardo su Hernandez, in occasione della rete dell’uruguaiano.

Brivio 5.5 – Poco impegnato, dimostra però di andare in affanno nel momento in cui viene affrontato da Cassani. Dal 63’s.t. Chevanton  – Inserito da De Canio per incrementare il peso offensivo della sua squadra, non riesce a rendersi pericoloso dalle parti di Sirigu.

Munari 6.5 – Tanto movimento per uno degli ex di turno, bravo a ispirare i compagni e a rendersi pericoloso con i suoi inserimenti senza palla.

Vives 6- Si adopera tanto in copertura limitando l’azione a turno di Pastore e Kasami. Dal 76’s.t. Corvia s.v.

Giacomazzi 7 – Bissa la rete dell’andata, andando vicino alla doppietta con un colpi di testa che si infrange sul palo.

Olivera 6.5 – Impensierisce la retroguardia rosanero con le sue traiettorie a giro all’interno dell’area di rigore, procurandosi ed eseguendo il calcio di punizione dal quale nasce la rete di Giacomazzi.

Jeda 6 – Vendica l’assenza ingiustificata del primo tempo, a inizio ripresa con la rete che riporta in vantaggio i suoi. Dal 79’s.t. Piatti s.v.

Mesbah 5.5 – Qualche buona accelerata, senza però riuscire mai a dare continuità alla sua azione offensiva.

Allenatore De Canio 5 – Dopo un buon primo tempo, assiste al suicidio dei suoi nella ripresa, con la sua squadra che mostra preoccupanti limiti soprattutto in fase difensiva.

PALERMO

Sirigu 6 – Incolpevole nelle due reti subite, compie due buoni interventi sull’ex Giacomazzi.

Cassani 6.5 – Buona prestazione in fase difensiva, pericoloso nelle occasioni nelle quali si propone in fase offensiva.

Andelkovic 5 – Spesso fuori posizione, appare troppo indeciso, protagonista in negativo in entrambi le reti della squadra di casa.

Munoz  5- Autore del fallo ingenuo dal quale nasce la punizione che propizia la rete di Giacomazzi, tarda la chiusura su Jeda in occasione della seconda rete dei salentini.

Darmian 5.5 – In apprensione sulle giocate di Olivera, si propone in un paio di buone sovrapposizioni, prima dell’infortunio che lo costringe ad abbandonare l’incontro. Dal 33’p.t. Garcia 5 – Dotato di buona corsa, dimostra però gravi limiti in fase difensiva, surclassato dall’azione a turno di Tomovic e Olivera.

Migliaccio 6.5 – Mette la sua ‘pelata’ nell’azione che porta alla rete di Hernandez, con la spizzata che libera l’uruguaiano dalle parti di Rosati. Infortunato, rimane stoicamente in campo, con il tecnico Rossi che aveva anticipatamente esaurito i cambi.

Bacinovic 6 – Presenza alternata in fase di impostazione di gioco,  si adopera in fase di rottura di gioco, facendosi notare con la giocata dalla quale nasce il calcio di punizione nel finale di primo tempo trasformato da Miccoli. Diffidato e ammonito a inizio ripresa, salterà il match interno con la Fiorentina.

Nocerino 6.5 – Limita la sua azione in appoggio alla manovra offensiva rosanero, preoccupato soprattutto dal fornire la sua assistenza al giovane Garcia.

Kasami 5.5 – Promosso titolare da Rossi, si muove tanto alla ricerca di palloni giocabili, non riuscendo però a trovare mai lo spunto giusto. Dal 55’s.t. Ilicic 7 – Risparmiato nel primo tempo, dimostra uno straordinario impatto col match, fornendo l’assist vincente per la rete di Pastore e entrando nel tabellino dei marcatori con la rete del 4-2 per i suoi.

Pastore 7 – Limitato nel primo tempo dal ‘francobollo’ Vives, non riesce nelle sue accelerazioni, tornando però a vestire i panni del grande giocatore nella ripresa, realizzando la rete del 2-2- e fornendo l’assist vincente a Ilicic per la rete del 4-2 ospite.

Miccoli 6 – Condizionato dall’emozione data dall’affrontare la squadra della sua città, non riesce a fornire il suo apporto alla squadra praticamente per tutto il primo tempo, rispondendo presente comunque all’appuntamento con il gol sul finale della prima frazione con una splendida realizzazione su palla inattiva. Dal 46’s.t. Hernandez  6.5- Tornato in campo dopo l’infortunio rimediato nel match interno contro la Lazio, trasforma in oro il primo pallone giocabile che gli viene messo a disposizione.
Allenatore Rossi 7 – Striglia la squadra all’intervallo dopo un pessimo primo tempo, mettendo a segno gli opportuni accorgimenti con gli ingressi di Ilicic ed Hernandez che cambiano il volto del match.
Arbitro Brighi 5.5 – Protagonista di una buona direzione per buona parte dell’incontro, non vede nel finale una gomitata volontaria di Olivera a Pastore, con il giocatore giallorosso che avrebbe meritato il rosso diretto.
TABELLLINO

LECCE-PALERMO 2-4

LECCE(4-3-3): Rosati, Tomovic, Ferrario, Fabiano, Brivio(Chevanton 63’s.t.), Munari, Vives(Corvia 76’s.t.), Giacomazzi, Olivera, Jeda(Piatti 79’s.t.), Mesbah. A disp.: Benassi, Bertolacci, Grossmuller, Gustavo. All. De Canio.

PALERMO(4-3-2-1): Sirigu, Cassani, Andelkovic, Munoz, Darmian(Garcia 33’p.t.), Migliaccio, Bacinovic, Nocerino, Kasami(Ilicic 55’s.t.), Pastore, Miccoli(Hernandez 46’s.t.). A disp.: Benussi, Acquah, Kurtic, Paolucci. All. Rossi.

Arbitro: Brighi

Marcatori: Giacomazzi(L) 17’p.t., Miccoli(P) 45’p.t., Jeda(L) 50’s.t., Pastore(P) 57’s.t., Hernandez(P) 60’s.t., Ilicic(P) 62’s.t.

Ammoniti: Pastore(P), Hernandez(P), Fabiano(L), Munoz(P)

Getty Images