Coppa Italia Juventus-Catania, le parole di Del Neri

calciomercato » calciomercato Juventus » Coppa Italia Juventus-Catania, le parole di Del Neri
venerdì, 14th gennaio, 2011

COPPA ITALIA – Si possono leggere al sito ufficiale della Juventus www.juventus.it le dichiarazioni di Gigi Del Neri, al termine della partita vinta per 2-0 contro il Catania. Questo il testo:

“È una vittoria che ci dà energia per affrontare le prossime gare con serenità». Il 2-0 contro il Catania fa sorridere Luigi Del Neri che si gode la qualificazione ai quarti e la buona prova dei suoi: «Abbiamo blindato la difesa e questo è molto positivo. È stata una bella gara, giocata con attenzione. Del Piero? Aveva spazio grazie al movimento fatto da Pepe e lo ha sfruttato molto bene. Ha lavorato, ha inventato, è stata una delle sue migliori prestazioni e questa sera ho visto davvero un gran bel giocatore. A uno come lui non si deve chiedere di svolgere compiti tattici particolari, la sua fantasia non va imbrigliata». Continuando l’analisi della prestazione dei singoli, il pensiero va al rientro di Gigi Buffon: «Non è stato molto impegnato, ma ha comunque fatto una bella parata nel secondo tempo e credo sia pronto per tornare quello di prima. Chi giocherà domenica? Ho due ottimi portieri e sceglierò secondo ciò che ritengo più giusto». Su Krasic, autore del primo gol: «È normale che in questo periodo sia un po’ stanco, visto che dopo il Mondiale non si è fermato e che in questo periodo, quando giocava in Russia, normalmente era in vacanza. Cercheremo di dargli un po’ di riposo quando sarà possibile». Tra i protagonisti della gara anche Felipe Melo: «Ha dato un’ottima risposta dopo l’espulsione contro il Parma e per questo meriterebbe una “tirata d’orecchie” in più, perché per noi è un giocatore molto importante, che ci dà esperienza e sicurezza». La tona stonata della serata è il problema accusato da Toni al ginocchio: “In questo periodo siamo sfortunati. Ora aspettiamo di recuperare Amauri, Martinez e Iaquinta. Gli attaccanti li abbiamo, dobbiamo solo aspettare che si rimettano”