Barcellona-Real Madrid/ Il Clasico secondo i suoi protagonisti presenti o passati

calciomercato » News Calcio » Barcellona-Real Madrid/ Il Clasico secondo i suoi protagonisti presenti o passati
domenica, 28th novembre, 2010

BARCELLONA REAL MADRID CLASICO 30 FRASI/ Barcellona (Spagna) – La Gazzetta dello Sport ha raccolto le 30 frasi più significative riguardanti il Clasico. Vediamole insieme:

Cristiano Ronaldo: “Che vinca il migliore, e che il migliore sia il Madrid”.
José Luis Rodriguez Zapatero (Primo Ministro spagnolo): “Vince il Barça 4-2”.
Cristiano Ronaldo: “Io faccio spettacolo, a chi piace, piace. A chi non piace che guardi da un’altra parte o che spenga la tele”.
Diego Maradona: “Prima dell’arrivo di Mourinho il Madrid era un puttanaio”.
José Luis Rodriguez Zapatero (Primo Ministro spagnolo): “Guardiola mi piace più di Mourinho, e Messi più di Ronaldo”.
José Mourinho: “Sarà una partita difficile, un pareggio sarebbe buono anche se è meglio vincere”.
Cristiano Ronaldo: “Conta solo vincere, non chi segna”.
José Mourinho: “Se già è stato divertente andare al Camp Nou con Chelsea e Inter, ora col Madrid lo sarà ancora di più”.
Marcelo: “Non so se difenderò o attaccherò”.
Pedro: “Non indosserò mai la maglia del Madrid”.
Luis Cesar Menotti: “Il Barça è un laboratorio di artigiani e artisti”.
Gonzalo Higuain: “Mi manca il gol al Bernabeu. Non sarebbe male”
Joan Gaspart (ex presidente del Barcellona): “Mourinho è una persona che conquista”.
Charly Rexach (ex giocatore e allenatore del Barcellona): “Mou va ricevuto col silenzio. Bisogna evitare che con lui si ripeta un nuovo caso Figo”.
Michel (allenatore del Getafe ed ex giocatore del Madrid): “Segnerà Cristiano Ronaldo, su rigore al primo minuto”.
José Mourinho: “A Barcellona sono persona non grata: non mi perdoneranno mai di avergli negato la possibilità di vincere la Champions al Bernabeu”.
Carles Puyol: “Giochiamo contro il Madrid, non contro Mourinho”.
Gerard Piqué: “Siamo i favoriti”.
Javier Mascherano: “Il Madrid fa male e se è primo un motivo ci sarà”.
Leo Messi: “Il Madrid mi piace, gli ho sempre fatto tanti gol”.
Sandro Rosell (presidente del Barça): “Mourinho sarà ricevuto come questo signore si merita”.
Florentino Perez (presidente del Madrid): “Mourinho e il Madrid sono come un motore e una macchina, si completano, costituiscono un matrimonio perfetto. Sono sicuro che con Mourinho vinceremo tanto”.
Sandro Rosell (presidente del Barça): “Accoglieremo Mourinho in maniera educata, così siamo noi”.
Sergio Ramos: “Vogliamo farci sentire vincendo al Camp Nou”.
Michel Salgado (ex giocatore del Madrid): “Lo stile di Mourinho non è adeguato alla storia del Real Madrid”.
Cesc Fabregas (Arsenal, prodotto dellla ‘cantera’ del Barcellona): “Come ‘culé’ voglio che vinca il Barça. E poi Guardiola è sempre stato il mio idolo”.
Jorge Valdano: “Per quanto lo criticano sembra che Cristiano Ronaldo abbia ucciso Manolete”
Daniel Alves: “E’ impossibile che un solo difensore riesca a fermare Messi”.
Hristo Stoichkov (ex giocatore del Barcellona): “Il Real Madrid mi fa schifo”.
Xabi Alonso (Real Madrid): “Un pronostico? Due fisso”.