Genoa-Juventus / Pagelle e Tabellino

calciomercato » calciomercato Genoa » Genoa-Juventus / Pagelle e Tabellino
domenica, 21st novembre, 2010

GENOA-JUVENTUS TABELLINO PAGELLE – Il Genoa parte bene ma viene colpito da una Juventus cinica e in grado di sfruttare al meglio il maggior tasso tecnico. Aquilani, Krasic, Bonucci e Chiellini sugli scudi, mentre nel Genoa, nonostante la ripresa all’arrembaggio, è difficile trovare tanti giocatori sopra la sufficienza. Peggiore in campo: Luca Toni.

GENOA

Eduardo 5 – Sfortunato in occasione del primo gol dei bianconeri. Sul secondo appare approssimativo.
Ranocchia 6 – Tiene la posizione senza demeritare, ma dalle sue parti le incursioni sono ridotte. Kharja 6,5 – Dal 46′, a risultato comunque compromesso, alza la pericolosità offensiva dei suoi.
Dainelli 5,5 – Fuori posizione e determinante in occasione dell’autogol di Eduardo. Sfortuna, ma anche disattenzione.
Kaladze 5,5 – Manca in fase di chiusura nei momenti in cui Krasic sfugge
Rafinha 5,5 – Non sfonda quasi mai dalla sua parte. Arrivato con le stigmati del campione, troppo spesso si limita al compitino.
Milanetto 5,5 – Nessuna giocata degna di nota, sembra giocare col freno a mano tirato. Tatticamente ordinato.
Veloso 5 – Si limita a guardare da lontano Aquilani. Mai particolarmente attivo. Rudolf s.v. – Dal 75′.
Criscito 6 – L’ammonizione dopo un quarto d’ora lo condiziona, contro Krasic va in difficoltà diverse volte. In fase offensiva è sfortunato.
Mesto 5 – Quasi mai presente in fase offensiva, non aiuta con efficacia i compagni in fase difensiva. Destro 6 – Dal 46′, anche per lui l’attenuante di entrare in campo a partita già chiusa.
Rossi 5,5 – Sempre generoso, ma molto spesso appare fuori posto. Non è la migliore opzione per l’attacco rossoblu.
Toni 4 – Si segnala solo per un gol di mano. Poi prova a regalare qualche assist, lavorando di sponda, ma spesso è impreciso.

Allenatore: Ballardini 5 – Il Genoa entra in campo con una squadra molto accorta sulla carta, ma che viene spesso infilata quando la Juventus spinge. Il 3-4-3 non è il suo modulo e la squadra pare non avere i giocatori in grado di adeguarsi al suo modulo. Matrimonio sbagliato?

JUVENTUS

Storari 6 – Impensierito in poche occasioni.
Motta 6 – Krasic non lo aiuta in fase difensiva, lui si applica per fornire la giusta copertura, andando a sostegno in fase offensiva solo in poche occasioni. Sorensen 7 – Dal 53′, appare insuperabile.
Chiellini 7 – Vince la battaglia con Luca Toni, mostrando una forma eccellente.
Bonucci  7 – Si integra al meglio con Chiellini. L’intesa tra i due cresce di partita in partita.
Grosso 6 – Qualche disattenzione difensiva, gioca senza strafare, tenendo la sua fascia di competenza sotto controllo.
Krasic 8 – Un gol che scaccia gli infortuni, le polemiche e i fischi di Marassi. Un campione che il campionato italiano deve tutelare. Sissoko s.v. – Dal 60′
Aquilani 7 – Comanda il centrocampo bianconero e fornisce l’ennesima prova ad alto livello. Salihamidzic s.v. – Dal 79′.
Melo 6 – Primo tempo a buon livello, nella ripresa cala in maniera evidente.
Marchisio 6,5 – Contribuisce al gol che farebbe felice la Gialappa’s, poi aiuta il centrocampo bianconero a tenere alto il pressing.
Quagliarella 6 – Gioca alle spalle di Iaquinta, svariando su tutto l’arco dell’attacco juventino e mettendo in difficoltà il Genoa.
Iaquinta 6 – Meno incisivo del solito, fornisce tuttavia un lavoro prezioso in fase di appoggio.

Allenatore: Delneri 7 – La Juventus prosegue la sua corsa per il quarto posto con una vittoria convincente. Qualche sofferenza di troppo nella ripresa.

Morganti 6,5 – Dirige con personalità indovinando diverse scelte arbitrali. Dopo le polemiche di settimana scorsa, i bianconeri non possono recriminare.

GENOA (3-4-3): Eduardo, Ranocchia, Dainelli, Kaladze; Rafinha, Milanetto, Veloso, Criscito; Mesto, Toni, Rossi. A disp.: Scarpi, Moretti, Tomovic, Modesto, Zuculini, Kharja, Rudolf, Destro. All. Ballardini

JUVENTUS (4-4-2): Storari, Motta, Chiellini, Bonucci, Grosso, Krasic, Aquilani, Felipe Melo, Marchisio, Quagliarella, Iaquinta. A disp.: Manninger, Sorensen, Traorè, Salihamidzic, Sissoko, Del Piero, Lanzafame. All. Delneri.

AMMONITI: Criscito (G) 14′, Krasic (J) 23′, Toni (G) 32′, Kaladze (G) 33′, Grosso (J) 60′, Rafinha (G) 63′, Milanetto (G) 85′.
MARCATORI: Eduardo (G) autogol 17′, Krasic (J) 23′

fonte: Calcioemrcato.it