Romania-Italia 1-1/ Pagelle e tabellino

calciomercato » Nazionale » Romania-Italia 1-1/ Pagelle e tabellino
mercoledì, 17th novembre, 2010

Balotelli (Getty Images)

PAGELLE ROMANIA-ITALIA/ KLAGENFURT (Austria) – Un’Italia contratta e bruttina impatta per 1-1 contro la Romania, grazie ad un’autorete di Marica. Queste sono le pagelle stilate dai colleghi di Calciomercato.it:

ROMANIA

Pantilmon 6 – Non ha granché da lavorare. Ma quando una difesa non soffre, le indicazioni del portiere sono quelle giuste. E la difesa romena non ha sofferto particolarmente, stasera (dal 46′: Tatarusanu 5.5 – Meno convincente dell’uomo di cui prende il posto. Subisce rete appena entrato, anche se in fuorigioco. Complice la pressione avversaria, è chiamato maggiormente all’intervento. Non sempre sicuro di sé).
Rapa 5 – Brutta serata per lui. Nel primo tempo perde palla spesso e volentieri, e non dà l’impressione di sapere cosa farsene. Il grande agonismo espresso dai suoi compagni di squadra ne evidenzia i difetti.
Tamas 6.5 – Centrali difensivi romeni promossi, senza dubbio. Gli italici attacchi muoiono regolarmente contro l’organizzazione dei giocatori in maglia gialla. Lui, in particolare, dimostra di conoscere i ritmi del mestiere. E di meritare la fascia di capitano.
Chivu s.v. – Sfortunato l’interista, che decide saggiamente di abbandonare la disputa dopo 16′, quando avverte un problema muscolare (Dal 16′: Goian 6.5 – Alza il muro assieme al compagno di reparto, e l’Italia perde di vista i pali romeni. Ineccepibile).
Rat 6.5 – Conferma di essere un giocatore interessante. Spinge con regolarità, argina le ripartenze avversarie: ha, soprattutto, senso della posizione.
Torje 6.5 – Ha morso le caviglie alla partita. Autore di un brutto fallo su Balotelli nella prima frazione di gioco, ma per il resto appare ineccepibile. (dal 58′: Tanase – ).
Ropotan 5.5 – Tra i meno brillanti, ma non mette in campo una prestazione che lo declassi. Anche perché, tecnicamente parlando, non è il miglior talento prodotto dalla fucina romena(dall’80’: Alexa s.v. – Gioca poco per meritare un voto).
Florescu 6 – Altro nome, altra spinta. Anche lui ci mette energia e vigore, trovando perdipiù una bella conclusione volante a pochi minuti dal termine, deviata dal portiere italiano.
Deac 6.5 – Corre tutto il tempo, e all’occorrenza detta i tempi del fraseggio. Nella Romania vista stasera, è una sicurezza non da poco. Un grintoso. (dal 90′: Ilie s.v. – Scandisce il triplice fischio col suo ingresso in campo).
Stancu –
Marica 7.5 – Il diavolo della retroguardia azzurra. Nel primo tempo, semina il terrore a pochi metri da Viviano, finché non trova la rete del vantaggio. Sfortunato in occasione dell’autorete da lui stesso causata. In clima Champions League.

ITALIA

Viviano 5 – Impotente di fronte alla rete di Marica. Ma quando una difesa soffre costantemente, le indicazioni del portiere non sono quelle giuste. E la difesa italiana non ha fatto che soffrire.
Santon 6 – Cavalca e percuote con regolarità, dimostrando quanto stia apprendendo dal compagno nerazzurro Maicon. S’infrange sugli avversari con regolarità, dimostrando quanto ancora gli manchi da apprendere (dal 60′: Cassani 6 – Forse ci si poteva attendere qualcosa di più, ma è complice nella forza finale applicata dall’Italia alla ricerca del pari.).
Ranocchia 5.5 – Non appare irresistibile, ma la lunga assenza dai campi di gioco gli funge da deterrente. Non è ancora a livelli da Nazionale.
Bonucci 5.5 – Grigio. Se il triangolo difensivo non si è espresso con sufficienza, il merito è anche suo. Non compie particolari sbavature, ma lui e Ranocchia sono lontani dalla stupenda coppia avvistata al Bari.
Balzaretti 6 – Senza infamia né lode. Svolge bene il suo lavoro sul settore di sinistra, confermandosi sicurezza di fascia per agonismo e tecnica. La cura-Palermo ha svelato una certezza, che avrebbe meritato – forse – prima l’Azzurro.
Aquilani 5.5 – La maledizione della sua carriera, dopo la mole di infortuni, è stata la mancanza di continuità. Stasera si conferma: dopo le maiuscole prestazioni in bianconero, scade in un Azzurro che di vivo ha ben poco. Ma non si macchia di errori da sottolineare.
Ledesma 5.5 – Appare pesante, più statico del consueto. Lo giustifica il clima polemico a cui è stato sottoposto nei giorni antecedenti la partita, per il suo stato di oriundo. Ma con la maglia azzurra deve fare di più [dal 46′: De Rossi 6 – Buona prestazione del romanista, che però esce infortunato dopo meno di un tempo. Peccato (dal 78′: Pazzini s.v. – Non trova il tempo di inserirsi nella partita).
Mauri 5 – Il miglior uomo-assist del campionato non è sceso in campo stasera. Volenteroso ma scostante, non è mai incisivo.
Diamanti 6.5 – Il migliore degli esordienti. Vivace in avanti, si fa carico di tutti i calci di punizione. E’ lui a spingere gli Azzurri dopo il gol di Marica (dal 46′: Pirlo 7.5 – Il metronomo del centrocampo. E definirlo tale è pleonastico. Illumina un centrocampo che, prima di lui, viaggiava a fari spenti. Suo l’assist del pareggio).
Rossi 4.5 – Anonimo. Non si vede mai, e la sua sostituzione appare inevitabile (dal 46′: Gilardino 7 – Entra e segna, seppur in fuorigioco. Si conferma miglior giocatore mai allenato da Prandelli, a livello di empatia. Dà movimento a tutta la squadra).
Balotelli 5.5 – Soltanto sul finire del primo tempo trova il tiro in porta. Comunque, è l’unico italiano, fino a quel punto, a trovarla. Ma un giocatore come lui non può dare un contributo così scarso (dal 60′: Quagliarella 7 – Rapina l’area di rigore, quasi andando a scippare il mestiere al compagno Gilardino. Ci prova in rovesciata, prima di infilarla con una deviazione intelligente, che trova però l’ultimo tocco di Marica. Salva il risultato).

TABELLINO

ROMANIA-ITALIA 1-1

Romania (4-4-2): Pantilmon (46′ Tatarusanu); Rapa, Tamas, Chivu (16′ Goian), Rat; Torje (58′ Tanase), Ropotan (80′ Alexa), Florescu, Deac (90′ Ilie); Stancu, Marica. A disp.: Tatarusanu, Goian, Tanase, Alexa, Gardos, Mafei, Ilie, Bilasco, Buour. C.T.: Lucescu.

Italia (4-3-1-2): Viviano; Santon (60′ Cassani), Ranocchia, Bonucci, Balzaretti; Aquilani, Ledesma (46′ De Rossi, 78′ Pazzini), Mauri; Diamanti (46′ Pirlo); Rossi (46′ Gilardino), Balotelli (60′ Quagliarella). A disp.: Sirigu, Mirante, Cassani, Astori, Gastaldello, Criscito, De Rossi, Pirlo, Gilardino, Quagliarella, Pazzini. C.T.: Prandelli.

Arbitro: T. Einwaller (Aus).
Marcatori: 34′ Marica (R), 82′ Marica su autorete (I).
Ammoniti: Torje (R), Balzaretti (I), Santon (I), Aquilani (I).