Udinese-Lecce/ Pagelle e tabellino

calciomercato » Calciomercato Udinese » Udinese-Lecce/ Pagelle e tabellino
domenica, 14th novembre, 2010

Getty images

In collaborazione con calciomercato.it

LECCE – L’Udinese asfalta un Lecce allo sbando. Di Natale MVP della giornata, ma menzione d’onore anche per Alexis Sanchez, tornato uomo assist in grado di far saltare gli schemi difensivi degli avversari. Tra i leccesi, autori di una prova disastrosa, si salva solo, e parzialmente, David Di Michele.

UDINESE

Handanovic 7 – Giornata tranquilla. Il rigore parato fa lievitare il suo voto.
Benatia 6,5 – Tiene la sua zona di competenza, fermando spesso gli inserimenti avversari.
Coda 6,5 – Anche lui non ha problemi contro un Lecce spregiudicato sulla carta ma privo di mordente.
Domizzi 6,5 – Prova di esperienza e attenzione. Angella s.v. – Dal 69′.
Isla 6,5 – Buona prova, fatta di concretezza e sovrapposizioni mirate. Gli esterni salentini, sulla carta molto pericolosi, non pungono.
Inler 7 – Contro il Lecce torna in cattedra. L’Udinese sta crescendo grazie anche a lui.
Asamoah 7 – Vince il confronto con i centrocampisti salentini, andando in qualche occasione vicino al gol.
Armero 7 – Molto veloce e propositivo, sbaglia qualche cross proprio a causa della frenesia.
Sanchez 7,5 – E’ l’uomo assist in grado di far saltare gli schemi difensivi del Lecce con i suoi guizzi fulminanti.
Floro Flores 7 – Molto impegno, lotta e corre per la squadra. Anche lui non manca l’appuntamento con il gol. Abdi s.v. – Dall’80’
Di Natale 8 – Segna e mette in difficoltà i salentini in diverse occasioni. Dopo un inizio di stagione stentato, appare tornato ai suoi livelli. Badu s.v. – Dall’85’.

All.: Guidolin 7 – L’Udinese ritorna a tre punti dalla zona Champions. Dopo un inizio di stagione difficile, la rimonta. Complimenti.

LECCE

Rosati s.v. – Con il Lecce allo sbando totale, accanirsi sul portiere non ha molto senso.
Rispoli 5 – Prova a contenere gli straripanti attaccanti friulani, senza riuscire in alcun modo a contrastare Arnero.
Giuliatto 5 – Qualche chiusura interessante, poi naufraga insieme al resto della squadra.
Gustavo 5 – Contro gli attaccanti dell’Udinese si trova spesso in difficoltà. Manca il filtro a centrocampo.
Brivio 5 – In crisi sin dai primi minuti, non riesce a contenere le incursioni dei friulani. Piatti 6 – Dal 30′, entra a gara già compromessa.
Giacomazzi 5 – Anche lui gira a vuoto. Sembra aver finito la benzina. Munari 6 – Dal 46′.
Vives 5 – Prova ad andare al tiro, con scarsi risultati. Non aiuta mai in fase difensiva, contribuendo al disastro leccese.
Mesbah 5 – Veloce e voglioso, ma in fase difensiva manca quando c’è da aiutare il compagno di corsia e in quella offensiva appare poco incisivo.
Olivera 5 – Evanescente per tutta la gara, non riesce a dare un contributo accettabile. Donati s.v. – Dal 73′.
Jeda 5 – Anche lui non riesce a fornire un contributo accettabile.
Di Michele 5,5 – E’ il più propositivo dei suoi in fase offensiva. L’ex Udinese manca però il colpo decisivo.

All.: De Canio 4 – La sconfitta è senza attenuanti. Schiera una formazione spregiudicata e paga il pegno.

Arbitro: Mazzoleni 6 – Gara in discesa, complice la differenza tra le due squadre. Qualche errore, ma il 4 a 0 è senza attenuanti.

UDINESE (3-4-1-2): Handanovic; Benatia, Coda, Domizzi; Isla, Inler, Asamoah, Armero; Sanchez; Floro Flores, Di Natale. A disp.: Belardi, Angella, Cuadrado, Badu, Abdi, Denis, Corradi. All.: Guidolin

LECCE (4-3-2-1): Rosati; Rispoli, Giuliatto, Gustavo, Brivio; Vives, Giacomazzi, Mesbah; Olivera, Jeda; Di Michele. A disp.: Benassi, Sini, Donati, Coppola, Munari, Piatti, Ofere,. All.: De Canio

AMMONITI: Olivera (L) 65′.
MARCATORI: Di Natale (U) 10′, 23′, 39′, Floro Flores (U) 55′.