Cesena-Lazio 1-0/ Pagelle e tabellino

calciomercato » Calciomercato Lazio » Cesena-Lazio 1-0/ Pagelle e tabellino
giovedì, 11th novembre, 2010

CESENA-LAZIO PAGELLE E TABELLINO/ CESENA – La Lazio incassa la seconda sconfitta consecutiva e viene scavalcata in classifica dal Milan. Dopo aver perso il derby per 2-0, i biancocelesti sono stati piegati per 1-0 dal Cesena che ringrazia una prodezza balistica di Parolo. Questi i voti assegnati ai protagonisti in campo da Calciomercato.it:

CESENA:

ANTONIOLI 6,5: Da sicurezza alla difesa. Nessun miracolo, ma qualche buon intervento.

NAGATOMO 6: Va in difficoltà quando Foggia accelera.

VON BERGEN 6,5: Non perde mai Zarate e contrasta Floccari con decisione. Fa suoi molti cross con elevazioni importanti.

BENALOUANE 6,5: Se la cava molto bene in marcatura su Floccari.

LAURO 6: Si fa vedere anche in avanti. Lotta su ogni pallone con determinazione.

APPIAH 5,5 il peggiore: Qualche errore di troppo in fase di ripartenza.

COLUCCI 6: Buon lavoro in copertura, meno bene in fase offensiva.

IL MIGLIORE PAROLO 8: Leader silenzioso del centrocampo cesenate. Deciso e grintoso su ogni pallone, preciso negli appoggi, decisivo con il suo destro dalla distanza. Condizione fisica straripante. E’ l’uomo in più di questo Cesena.

GIACCHERINI 6: Buon match sull’out di destra, mancano gli sprazzi di inizio stagione, colpa della peggior condizione fisica.

JIMENEZ 6,5: Uomo-fantasia. Pericoloso su calcio di punizione. Offre palloni invitanti a tutti i suoi compagni.

BOGDANI 5,5: Non ha buon gioco in mezzo ai due centrali della Lazio.

SCHELOTTO 6: Non è al meglio e si vede. Cerca comunque di rendersi pericoloso con inserimenti senza palla.

CECCARELLI 6: Entra per sostituire Lauro e tiene bene nel finale.

PIANGERELLI s.v.: Entra nel finale al posto di Colucci.

FICCADENTI 6,5: Lascia fuori Schelotto e Ceccarelli. Il risultato gli da ragione.

LAZIO

MUSLERA 6: Nessuna colpa sul gol di Parolo.

DIAKITE’ 5: Si fa ammonire ingenuamente nei primi minuti condizionando la sua gara.

BIAVA 6: Torna e colma le lacune del reparto difensivo laziale. Imprescindibile.

DIAS 6: Tiene bene Bogdani assieme al compagno di reparto Biava.

RADU 5,5: Prova a fare il Lichtsteiner spingendo più del solito, ma i risultati non sono affatto buoni.

LEDESMA 5: In affanno dall’inizio alla fine. Non prende mai il pallino del gioco in mano.

MATUZALEM 5,5: Non riesce a trasmettere brillantezza al centrocampo della Lazio.

BRESCIANO 5 il peggiore: Impalpabile. Non entra mai nel vivo della manovra se non con un paio di conclusioni improbabili.

IL MIGLIORE FOGGIA 6,5: Ancora sfortunato. Colpisce una traversa dopo il palo nel derby. E’ il più propositivo dei suoi.

ZARATE 5: Cerca esclusivamente la giocata personale, ma è vita facile per Von Bergen e compagni. Esce arrabbiato dal campo.

FLOCCARI 6: Si impegna e si muove su tutta la linea offensiva. Non trova assistenza dal trio di trequartisti alle sue spalle.

GONZALEZ 5,5: Non contrasta Parolo nell’occasione del gol, come del resto i compagni di reparto.

ROCCHI s.v.: Entra nel finale per cercare il pareggio.

KOZAK s.v.: Entra per pochi minuti per tentare l’assedio finale.

REJA 5: Cambia sei giocatori e perde. Forse eccessivamente spavaldo nel lasciare a casa Hernanes ed in trinuna Mauri.

TABELLINO:

CESENA-LAZIO 1-0
(primo tempo 0-0)

MARCATORE: Parolo al 40′ st

CESENA (4-3-2-1): Antonioli; Nagatomo, Von Bergen, Benalouane, Lauro (21′ st Ceccarelli); Colucci (37′ st Piangerelli), Appiah (6′ st Schelotto ), Parolo; Jimenez, Giaccherini; Bogdani. (Cavalieri, Rodriguez, Fatic, Ighalo). All.: Ficcadenti.

LAZIO (4-2-3-1): Muslera; Diakite, Biava, Dias, Radu; Ledesma, Matuzalem, Bresciano, Zarate (25′ st Gonzalez), Foggia (41′ st Rocchi), Floccari (38′ st Kozac). (Berni, Cavanda, Brocchi, Garrido, Rocchi). All.: Reja.

ARBITRO: Orsato di Schio.