Cagliari-Bologna/ Pagelle e Tabellino

calciomercato » News Calcio » Cagliari-Bologna/ Pagelle e Tabellino
domenica, 31st ottobre, 2010

Getty images

CAGLIARI – Boccata d’aria per il Cagliari: la squadra di Pierpaolo Bisoli sconfigge in casa il Bologna per 2-0 abbandonando l’ultima posizione e raggiungendo quota 10 grazie ad una prestazione di grande intensità coronata dai gol di Nenè e Nainggolan, entrambi tra i migliori insieme a Cossu. Resta in acque difficili invece il Bologna di Alberto Malesani, che resta a quota 8 e torna nel gruppone dell’ultimo posto dopo il buon pareggio rimediato la scorsa settimana in casa con la Juventus.

LE PAGELLE:

CAGLIARI

AGAZZI 6: Chiamato praticamente quasi mai in causa, se la cava egregiamente in diverse uscite su Di Vaio.

PERICO 6,5: Il solito furetto della fascia destra, chiude con qualità e si propone con personalità in avanti.

CANINI 6: Qualche svarione di troppo in fase di costruzione della manovra, se la cava egregiamente in situazione di non possesso.

ASTORI 6,5: Partita da leader. Prende per mano il reparto arretrato rossoblù e lo guida con grande personalità. Ottimo in un paio di interventi su Di Vaio e Gimenez.

AGOSTINI 6: Si riprende dopo la prova non esaltante contro la Lazio, difendendo e cercando anche di tenere un atteggiamento propositivo sulla fascia sinistra.

BIONDINI 6: Non è ancora il miglior Biondini, ma certo in ripresa rispetto all’ultima uscita. Lotta su tutti i palloni a centrocampo; qualche errore di troppo in fase di possesso.

NAINGGOLAN 7: Faro del centrocampo cagliaritano. Oltre al gol sfodera una serie di giocate d’alta scuola e mette in campo sempre la solita grinta e la solita intensità.

LANER 6 il peggiore: Bravissimo in fase di inserimento, l’ex Albinoleffe soffre ancora troppo in fase di possesso palla e viene sostituito al 16′ della ripresa da Conti.

IL MIGLIORE COSSU 7: Nessun gol e solito assist per il piccolo trequartista, che fornisce l’ennesima prestazione sopra le righe. Nasconde costantemente palla a Perez.

MATRI 6,5: Come sempre propositivo e puntuale su ogni pallone, trova sulla sua strada un grande Viviano che gli nega in un paio di occasioni il gol.

NENE’ 7: Pericolo costante per la difesa del Bologna. Le palle scagliate in area dalle fasce sono tutte sue, di testa e anche di piede come nel caso del gol.

SIVAKOV s.v. Entra a 15′ dal termine per far rifiatare Cossu.

CONTI 6: Rileva Laner e dimostra, se ce ne fosse bisogno, le sue qualità mettendosi in evidenza in un paio di occasioni con altrettante giocate in contropiede.

ACQUAFRESCA 6: Sebbene abbia pochi minuti a disposizione sfiora il gol, trovando anche lui di fronte un ottimo Viviano.

BISOLI 6: La scelta delle due punte più Cossu paga. Forse ha la colpa di non inserire Conti dall’inizio con le sue geometrie, ma quando si vince tutto è perdonato.

BOLOGNA

IL MIGLIORE VIVIANO 6,5: Non può nulla sui gol. In compenso sfodera una serie di miracoli su Matri, Nenè, Biondini e Acquafresca.

GARICS 5,5 Ha la possibilità e lo spazio per inserirsi con maggior continuità, ed invece si limita al contenimento, peraltro con risultati non eccezionali.

PORTANOVA 5 il peggiore: Perde Nenè in svariate occasioni, in particolare in quella del gol dove rimane inspiegabilmente fermo.

BRITOS 5,5: Come era capitato alla difesa laziale domenica scorsa soffre eccessivamente le doti aeree degli attaccanti rossoblù.

CHERUBIN 5,5: Forse il migliore dei suoi compagni di reparto, non raggiunge comunque la sufficienza per una serie di errori in copertura su Cossu

PEREZ 5: Grande agonismo ma poca lucidità. Non riesce ad arginare Cossu con le buone, ci prova con le cattive e viene ammonito.

RADOVANOVIC 5,5: Non riesce a far filtro nel centrocampo felsineo. Sostituito ad inizio ripresa con Ekdal.

MUDINGAYI 5,5: Anche lui sostituito a metà ripresa. Non da le giuste garanzie in fase difensiva.

BUSCE’ 5,5: Si da da fare l’ex empolese, ma non riesce a dare il giusto apporto a Di Vaio la davanti.

DI VAIO 5,5: Troppo solo, non in giornata. Sbaglia un paio di controlli non da lui, non crea mai un pericolo per la porta di Agazzi, tranne ad inizio ripresa quanjdo si divora un gol di testa praticamente già fatto.

PAPONI 5: In balia della difesa cagliaritana, viene sostituito ad inizio ripresa da Gimenez.

EKDAL 5: Entra in campo nella ripresa per garantire le giuste geometrie e subisce il predominio territoriale di Biondini e soprattutto Nainggolan.

GIMENEZ 6: Entra per Mudingayi ed il Bologna rischia di diventare più pericoloso.

MEGGIORINI s.v. Rileva Mudingayi in un momento in cui il Cagliari fa da padrone.

MALESANI 4,5: Forse la palma del peggiore spetterebbe di diritto a lui. Dimostra di avere le idee confuse togliendo i due giocatori di interdizione dopo un primo tempo passato a difendere, ed inserendo al loro posto un regista ed una punta. Inoltre lascia Di Vaio troppo isolato in avanti, inserendo Gimenez solo nella ripresa.

IL TABELLINO

CAGLIARI-BOLOGNA 2-0 (0-0)

MARCATORI: Nenè al 6′ s.t., Nainggolan al 33′ s.t.

CAGLIARI (4-3-1-2): Agazzi; Perico, Canini, Astori, Agostini; Biondini, Nainggolan, Laner (Conti dal 16’s.t.); Cossu (Sivakov dal 31’s.t.); Matri (Acquafresca dal 37’s.t.), Nenè. (Pelizzoli, Biasi, Ariaudo, Magliocchetti) All. Bisoli.

BOLOGNA (4-3-3): Viviano; Garics, Portanova, Britos, Cherubin; Perez, Radovanovic (Ekdal dal 1’s.t.), Mudingayi (Meggiorini dal 23’s.t.); Buscè, Di Vaio, Paponi (Gimenez dal 1’s.t.). (Lupatelli, Moras, Rubin, Casarini). All. Malesani

ARBITRO: Bergonzi di Genova