SERIE A – TOP&FLOP di Roma-Cesena

calciomercato » Calciomercato Roma » SERIE A – TOP&FLOP di Roma-Cesena
domenica, 29th agosto, 2010

SERIE A – TOP&FLOP di Roma-Cesena

TOP

Francesco Antonioli: L’ultimo portiere a condurre i giallorossi allo scudetto 10 anni fa dimostra che l’età anagrafica non sempre si fa sentire in campo. Para tutto e conduce i suoi ad un pareggio inaspettato. E’ senza dubbio lui il migliore in campo. Voto 8

Francesco Totti: Il capitano della Roma nella giornata un po’ opaca della sua squadra fa di tutto per provare a vincere la partita, è l’unico romanista sempre pericoloso e sfiora il gol in un paio di occasioni. Voto 7

Yuto Nagatomo: Il 23enne giapponese ieri era all’esordio in Serie A ma nessuno se n’è accorto. Un trenino avanti e indietro per tutto il match ha anche sfiorato il gol nel primo tempo. Preso in prestito gratuito, siamo sicuri che uno così servisse solo al Cesena? Voto: 6,5

Emanuele Giaccherini: L’ala della squadra emiliana è una spina nel fianco costante della difesa giallorossa, sempre pronto a far ripartire la squadra con le sue accelerazioni brucianti, è merito suo se Cassetti non ha fatto un solo cross per tutta la partita. Voto: 6,5

Juan: Mentre Mexes(5,5) faceva un po’ di confusione pensando all’incombente Burdisso, il brasiliano ha dimostrato per l’ennesima volta la sicurezza e l’eleganza che madre natura gli ha donato. Sempre in anticipo, sempre pulito, dalle sue parti non è arrivato nessun pericolo dalle parti di Julio Sergio(6). Voto: 6,5

FLOP

Stephen Appiah: Quello che dovrebbe essere il faro del centrocampo emiliano, è parso semplicemente un rubapalloni senza idee. L’ex Juventus non è riuscito per tutta la partita ad azzeccare un passaggio. Ficcadenti (6,5) e la piazza si aspettano molto di più da lui. Peggiore in campo. Voto: 4

Simone Perrotta: Per il centorcampista giallorosso vale più o meno il discorso appena fatto per Appiah del quale ha comunque giocato meglio: confusionario, poco lucido, spesso ha corso a vuoto. La Roma ha bisogno dei suoi preziosi inserimenti. Voto: 5

Mirko Vucinic: La stella dell’attacco giallorosso ancora non si è ripreso dall’errore commesso in Supercoppa, praticamente assente per tutto il primo tempo fa un paio di accelerazioni importanti nel secondo. Niente di più. Poco convinto, poco lucido sotto porta, non fa nemmeno trasparire l’abnegazione che i tifosi giallorossi vorrebbero vedere. Molto simile la prestazione di Menez (5,5) seppur il francese avesse l’attenuante di aver giocato largo. Non basta. Voto: 5

Erjon Bogdani: La punta del Cesena è stata in campo per tutto il match, ma gli spettatori dell’Olimpico se ne sono accorti solo nel finale del secodno tempo quando con un tocco di punta ha sfiorato lo 0a1 in extremis. Invisibile. Voto: 5

Marco Cassetti: Senza nulla togliere all’attaccante avversario, se ieri Giaccherini è sembrato Robben, forse il dmeerito è stato del terzino giallorosso. Statico dietro e nemmeno troppo attento, non è ancora il terzino che ha convinto Ranieri l’anno scorso. Voto: 5,5