Calciomercato: Mou scarica Milito e De Rossi

calciomercato » calciomercato Inter » Calciomercato: Mou scarica Milito e De Rossi
giovedì, 27th maggio, 2010

MADRID (Spagna) – Lo Special One ‘rinuncia’ a Diego Milito e Daniele De Rossi. Secondo Josè Mourinho, pronto ad insediarsi sulla panchina del Real Madrid, le due stelle di Inter e Roma non sbarcheranno alla Casa Blanca in questa finestra estiva del mercato. Mou alza bandiera…Blanca: difficile che Moratti si privi del Principe, così come sarà ‘impossibile’ strappare il centrocampista campione del mondo a Ranieri.

Milito? È un grande attaccante, ma penso che un giocatore che è entrato nella storia dell’Inter, come ha fatto lui, non venga ceduto dal proprio club – ha dichiarato il tecnico portoghese in un’intervista al quotidiano As – Mi piacerebbe avere Milito con me, però lui è dell’Inter. Resterà, rinnoverà e avrà un contratto più ricco. Con Milito tutti siamo stati un pò ciechi: Real, Barcellona, Chelsea, Inter…tutti. Nessuno credeva in un giocatore che ha delle qualità eccezionali. Ha tutto come centravanti. De Rossi? Credo sia impossibile che lui firmi col Real – ha sottolineato – La Roma è Totti e De Rossi. La carriera di Totti finirà preso, mentre quella di De Rossi è destinata a continuare. È da sempre romanista e penso che un suo acquisto sia impossibile”.

Per Maicon, invece, Mou apre qualche spiraglio: “È un ‘crack’, ha fisico e qualità fantastiche, un laterale da 6-7 gol a stagione – ha spiegato il trainer di Setubal – È sul punto di avere un’esperienza che non ha ancora vissuto. Non sto dicendo che non vorrei averlo a Madrid. Inoltre, penso che Sergio Ramos possa essere uno dei migliori centrali del mondo”.

L’ormai ex allenatore dell’Inter, ha scartato poi anche l’ipotesi Di Maria: “È un giocatore fantastico in un campionato minore. Ho dei dubbi su come potrebbe esprimersi in campionati come quello spagnolo e italiano. Non voglio fare follie, lo prenderemo se il prezzo sarà accessibile”. Infine, Mourinho ha strizzato l’occhio a Lampard e Gerrard: “Sono due grandi giocatori e in campo danno sempre tutto. Anche se sono due giocatori abbastanza maturi, per altri 2-3 stagioni potrebbero offrire delle ottime performance”.